LE CANZONI GIUSTE – Sushi all you can hit

il videoclip di Sushi all you can hit, primo singolo – attualmente in rotazione radiofonica e disponibile in digitale – della band ironico-goliardica Le Canzoni Giuste, il cui motto è “canzoni demenziali per persone intelligenti; canzoni intelligenti per persone demenziali”.

 

Nel videoclip (regia di Antonio De Gregorio) la band abruzzese torna alla contemporaneità dopo l’esplosione di “Resti Digitali” (traccia zero dell’album, uscita a dicembe solo su Bandcamp per dare un messaggio chiaro sull’importanza del valore della musica) ed è proiettata in una nuova dimensione temporale, scaraventata attraverso un portale all’interno di un Sushi Bar. Senza neanche avere il tempo di rendersi conto di ciò che accade, l’autoritario gestore del locale li ricolloca immediatamente, loro malgrado, al lavaggio piatti ed al servizio di sala. Le Canzoni Giuste si ritrovano così avvolti dal mondo descritto dal singolo, tra quintali di sushi, un fantomatico Papa e impiegati dell’INPS. Riusciranno a riaprire il portale e tornare nella loro contemporanetà?

 

Sushi all you can hit punta il dito in quella che è probabilmente la versione peggiore dell’essere umano, come spiega la band stessa: “quella che rimanda i suoi doveri e si sottrae alle proprie responsabilità, scaricando la colpa sempre sul prossimo. Il tutto si svolge, inesorabilmente, nello scenario contemporaneo, un mondo di fatto flagellato dalla pandemia, in cui l’altruismo, il senso di responsabilità, la presa di coscienza collettiva, cedono spazio all’ignoranza, al negazionismo, all’individualismo ed ai problemi futili che appaiono prioritari, in una perenne lotta tra poveri. Tutto sembra essere perduto, ogni speranza e ogni possibilità inghiottite dalla velocità inesorabile con il quale viaggiano le informazioni. Non rimane che adeguarsi alla massa, rilassarsi, bere un bel Mojito e pensarci magari domani…”

 

Note biografiche: Le Canzoni Giuste nascono a Pescara nel febbraio del 2017. Il progetto è caratterizzato da uno stampo ironico-demenziale e dalla totale mancanza di appartenenza ad un unico genere. Le Canzoni Giuste sono composte da Iacopo Ligorio: chitarre, voci, musiche, testi, arrangiamenti e produzione elettronica; Bruno Contin: pianoforte, tastiere e synth, cori, testi, musiche, arrangiamenti e produzione elettronica; Flavio Piermatteo: sax, EWI e cori; Luca Degl’Innocenti: basso, cori, musiche e arrangiamenti; Gianmarco Spaccassassi: batteria, percussioni e octapad e Chris D’Eramo: chitarre. A maggio 2019 pubblicano il disco d’esordio “Per l’amor del cielo” per la World Fonogram Records, da cui sono stati estratti 5 singoli. Il 26 aprile 2019 esce il primo singolo “Ma perché mi insulti su Facebook? Comprati una macchina” seguito da un videoclip (GUARDA QUI). Poche settimane dopo, il 13 maggio 2019 pubblicano il loro secondo singolo “Per l’amor del cielo, anch’esso seguito da un videoclip (GUARDA QUI). Il 30 maggio 2019 pubblicano l’album “Per l’amor del cielo” seguito da un lungo tour di 31 date fra estate e inverno 2019/2020 (successivamente si erano aggiunte altre 10 date, poi annullate causa covid 19). Il 2 ottobre 2019 pubblicano il videoclip di “Salame” (GUARDA QUI) ed il 13 marzo 2020 pubblicano il videoclip di “Cindy” (GUARDA QUI). Il lungo tour che li ha portati a viaggiare per tutta Italia dal 2017 ad oggi, li ha visti protagonisti di alcune rinomate aperture: Alberto Bertoli, Nek, Eugenio Finardi, Le Mandorle, Davide Shorty e tantissimi altri, e li ha portati a suonare per il “Tenco Ascolta”. Negli anni la band conquista diversi premi e riconoscimenti, come il Premio nazionale del Festival Della Melodia nel 2018, e nel 2019 i contest Revolution Sound, A-Cappello Festival e Beyond Sound mission. Nel 2020 Le Canzoni Giuste sono la prima band ad essere annunciata al MEI (Meeting delle etichette indipendenti) di Faenza. La band è finalista di vari premi e concorsi, quali il Meeting Del Mare, Premio Nazionale delle Arti, Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore, il Premio Pierangelo Bertoli e per la trasmissione iBAND, talent show andato in onda su Mediaset LA5, con Giorgia Wurt, Marco Carta, Sal da Vinci e Silvia Salemi. Per ben due anni consecutivi, nel 2017 e 2018, sono finalisti del contest Area Sanremo.  Durante lo speciale Festival di Sanremo del 2018, Vincenzo Mollica dedica un servizio Rai alla band. A maggio 2021 è prevista l’uscita del nuovo disco totalmente autoprodotto.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.