LIVIO FERRARI – Amore (il tuo sguardo su di me)

Nuovo album musicale di Livio Ferrari dal titolo “Passioni”, prodotto dalle edizioni Nota Music di Udine. Questi dodici brani vanno a completare il progetto iniziato nel 2011 con l’album “Orologi”, per una ricerca nelle dimensioni del cuore che in questa seconda parte scandaglia l’interiorità vissuta nella gioia, emozioni, amore e appunto passioni. Un viaggiare anche dentro ai sogni e ai silenzi per decifrarne l’interiorità, una proiezione rivolta sempre e comunque verso il futuro.

Una delle particolarità di questo album è che le registrazioni, pur essendo state fatte rigorosamente in uno studio musicale, hanno un imprinting “live”, tanto da aver voluto lasciare dei rumori di fondo che facciano sentire il più possibile accanto le canzoni stesse a chi le ascolta, per la volontà di alimentare un clima da concerto e gli artisti che hanno suonato fanno il resto.

Il brano iniziale “Frontiere”, pur riconoscibile nella sua drammatica attualità, parla della mancanza di libertà, che è elemento fondamentale per potersi muovere dentro una ricerca interiore e che a tante persone viene negato dalla cattiveria umana. Libertà dentro e della mente, “un camminare tra luci, penombre e chiaroscuro, un gioco complesso e camaleontico di sguardi e intenzioni, apertura e chiusura negli slanci del cuore”.

Alcuni brani sono volutamente impregnati di sentimenti, in un raccontare più da protagonista che da osservatore, tuffandosi a tutto cuore, proprio perché le passioni danno sapore alla nostra esistenza e solo l’amore ne diventa quel condimento fondamentale ed indispensabile.

LIVIO FERRARI di Rovigo, giornalista, scrittore e cantautore, esperto di politiche penitenziarie. Negli anni sono stati diversi i concerti live in cui si è esibito da solo, in duo e con un gruppo, in piazza, in teatri e in locali, tra i quali è da ricordare una storica esibizione al Folk Studio di via Sacchi a Roma nel 1988. E’ autore dell’album musicale “Orologi”, edizioni Nota Music di Udine nel 2011; ideatore e regista dello spettacolo “Il carcere in piazza”.

E’ autore dei volumi “In carcere, scomodi” FrancoAngeli Editore 2007, “Di giustizia e non di vendetta” Gruppo Abele Editore 2010, “No Prison” Rubbettino Editore 2015.

Fondatore e direttore dal 1988 dell’Associazione di volontariato “Centro Francescano di Ascolto” di Rovigo, fondatore e direttore responsabile della rivista dei detenuti della Casa Circondariale di Rovigo “Prospettiva Esse” dal 1997, fondatore della Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia nel 1998.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.