MARTA ARPINI – The same way

Marta Arpini, la cantautrice di origini italiane che vive da alcuni anni in Olanda, presenterà il 28 gennaio il suo nuovo album I Am a Gem, per l’etichetta Dox Records, che copre i territori del Benelux (Paesi Bassi,Belgio e Lussemburgo). Sostenuto dalla Keep an Eye Foundation e dal Fondo per le arti performative olandese Fonds Podiumkunsten, I Am a Gem è il nuovo gioiello di Marta, compositrice, arrangiatrice e songwriter che sta ottenendo sempre più riconoscimenti in Olanda, dove vive e studia da alcuni anni, e in altri paesi d’Europa. Grazie alla vittoria, nel 2020, del Keep an Eye the Records, concorso di stampo internazionale che la premia per il disco “Forest Light” (Challenge Records International), nominato nell’Edison Jazz/World 2020), Marta ha potuto realizzare questo nuovo lavoro e portarlo dal vivo a un importante show a lei dedicato, aggiungendo al quintetto con cui normalmente si esibisce alcuni elementi di orchestra di cui lei stessa ha scritto e arrangiato le singole parti.
Un progetto ambizioso che unisce il suo amore per la musica indie pop al jazz e alla sperimentazione, dando ancora più respiro a un progetto ambizioso, senza confini.

BIO
Marta Arpini è una songwriter, compositrice, arrangiatrice originaria di Crema, trasferitasi in Olanda nel 2017. Inizia a suonare da giovanissima, avvicinandosi al jazz, allo studio del piano e della chitarra mentre completa gli studi in letteratura moderna presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 2016 vince il premio nazionale Chicco Bettinardi per giovani jazzisti di talento. Si specializza poi in canto jazz con un master presso il Conservatorio van Amsterdam, dal 2017 al 2019, anno del suo debutto con il disco Forest Light (Challenge Records International), nominato nell’Edison Jazz/World 2020. Sempre nello stesso anno, il quintetto da lei capitanato incestò Keep an Eye 2020.

CREDITI ALBUM
Marta Arpini – voce, composizioni, arrangiamenti, chitarra in “Why”
Adrian Moncada – pianoforte, voce in “Frogs part III”
Massimo Imperatore – chitarra elettrica, chitarra acustica, banjo, voce in “Frogs part III”
Mauro Cottone – contrabbasso, voce in “Frogs part III”
Giacomo Camilletti – batteria, percussioni, voce in “Frogs part III”
Charalampos Chronis – trombone in “I Am A Gem” e “Frogs part I, II, III”
Jessie Brevé – clarinetto basso in “I Am A Gem” e “Frogs part I, II, III”
José Soares – alto sax in “Frogs part I, II, III”
Ketija Ringa-Karahona – flauti in “Overthinking” e “I Am A Gem”
Laura Polence – voce in “Strambini”
Fuensanta Méndez – voce in “Frogs part I, II, III”
Sanne Huijbregts – voce, kalimba, metallofono, marimba, campane da tavolo, glockenspiel in “Frogs part I, II, III”
Thierry Castel – mellotron in “The Same Way”, “I Am A Gem”, “Belly Of The Monster”; synth in “Desire”

Tutta la musica è stata scritta e arrangiata da Marta Arpini
Parole di Marta Arpini.
Label: Dox Records
Registrato presso Exalto Studios, Haarlem, da Bart Wagemakers, a luglio 2021.
Produttore: Mark Schilders
Co-produttrice: Marta Arpini
Mixato da Mark Schilders ad agosto 2021.
Masterizzato da Frederik Dejongh presso Jerboa Mastering.

Concept artwork e grafiche: Cecilia Grandi
Fotografie: Teresa Costa

Questo album è stato realizzato grazie al supporto della Keep an Eye Foundation e dal Performing Arts Fund NL.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *