MENHIR – Funk Molotov feat. Prime Artist & Dj Cris

-Video ed editing ICHNOS FX (Matteo Meloni)
– Produzione CIZIN
– Scratch e arrangiamenti DJ CRIS
-Mixaggio CHEMICAL STUDIO di ZED
-Testo MOMAK, PRIME ARTIST, KINGAIÉ
-Con la superpartecipazione dei b-boys and Fly Girls ”ORMUS FORCE” e “SIRBONES ”

Menhir con le voci di Momak e Kingaiè nascono nel 1997 dalla fusione dei due gruppi storici dell’hip hop nuorese: i W.A.R. e gli S.M.P. attivi tra la fine degli anni ‘80 e i primi anni ‘90. Risalgono al 1998 le prime pubblicazioni dei brani “Abbarratiche in dommo” e “Ignoto fantasma” nel cd autoprodotto da momak & dj qez dal titolo “Il nostro essere” . Nel 1999 durante una parentesi a Torino, registrano un album dal titolo “Pecorino sardo” prodotto da dj Gruff per la Puruchan records, con il quale diventano promotori in Sardegna di un nuovo genere musicale che abilmente riesce ad amalgamare i suoni della tradizione sarda a quelli moderni dell’hip hop, cantando rigorosamente in sardo. Nel 2003, tornati definitivamente in Sardegna, partecipano al 5° festival della canzone sarda conquistando il primo posto con il pezzo “Balla custu dillu”. Nel 2006 firmano un contratto discografico con l’etichetta indipendente S’Ard music, sotto la quale pubblicano il loro album omonimo “Menhir” che riscuote grande successo in particolare nell’isola, dove brani come “Traballande” o “Ello Boisi” diventano veri e propri cavalli di battaglia. Nel 2014 i Menhir firmano un contratto con l’etichetta “Machete productions” e un anno dopo, nel 2015, pubblicano un nuovo album “Abissi”, che riscuote grande successo a livello nazionale riuscendo ad entrare nei primi quattro posti della classifica I Tunes per la sezione Hip Hop/Black music. Attualmente stanno lavorando su nuovi progetti e ad un nuovo album.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.