MOG4NO – La Cosa Che Più Logora

La cosa che più logora, primo singolo della band ternana Mog4no.

La giovane band, che si ispira ad artisti come Frah Quintale, Brunori Sas, Pinguini tattici nucleari, decide di mettersi alla prova e finalmente lasciarsi andare alle emozioni.

«Il concetto principale del brano – dichiarano i Mog4no è l’immobilità relazionale in cui tutti noi ci siamo trovati almeno una volta: sensazioni, piacere, empatia sono tutte cose che abbiamo provato in una relazione ma aver paura di riconoscerle crea una sorta di loop dal quale è difficile uscire.
Basterebbe semplicemente seguire l’istinto e provare a buttarsi».

BIOGRAFIA

I M O G 4 N O sono un gruppo indie/pop nato nel rovente agosto del 2019.
I tre ragazzi: Andrea Assogna, Leonardo Palenga e Antonio mascolo e dopo essersi diplomati al liceo musicale ed aver fatto varie esperienze NON insieme, sia musicali che non, decidono che l’indie entrerà a far parte delle proprie vite grazie ai M O G 4 N O.
Andrea suona la chitarra ed è la prima voce, Antonio suona le tastiere ed è la seconda voce e Leonardo suona la tromba ed il flicorno, la formazione iniziale ha tutte le caratteristiche per definirsi acustica.
Da lì a poco partono vari concerti nei locali e nelle piazze, ed iniziano una collaborazione musicale con Lorenzo Rinaldi, il ragazzo ternano arrivato tra i finalisti di x Factor 13 suonando insieme a lui a piazza Europa a Terni per il concerto di San Valentino (2020).
Durante questo periodo di fermo dovuto al Covid, la formazione propone varie cover sui propri canali social e soprattutto scrive molti brani inediti decidendo inoltre di allargare la formazione, chiamando in causa Enrico Sciamannini al basso e Riccardo Mostarda alla batteria e percussioni ampliando il sound e arrangiando molto materiale inedito che a breve verrà inciso e pubblicato!
A brevissimo la band entra a far farte di GarageNoiseLabel, unʼetichetta discografica romana con cui pubblicheranno i primi brani.

Credits
Testo di Andrea Assogna
Musica di Mog4no (Andrea Assogna, Riccardo Mostarda, Enrico Sciamannini, Leonardo Palenga, Antonio Mascolo)
Produzione artistica: Giorgio Speranza (Stas.srl)
Label: Garage Noise Label
Foto: Yassine Riahi

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *