DINASTIA – Colapisci

Dinastia torna con il singolo “Colapisci”

Torna il noto cantautore siciliano Dinastia (autore anche per Marco Mengoni e J-Ax), con il nuovo singolo “Colapisci” (in radio dal 22 gennaio), canzone che nasce dalla collaborazione con Emanuele Bunetto, musicista del Duo Bellamorèa, che con la musica siciliana gira il mondo.

Dinastia, al secolo Maurizio Musumeci, ci racconta: “Con questa canzone abbiamo fatto un viaggio nella storia dei cantastorie, tradizione siciliana tipica con cui si narravano vicende di vita reale e leggende. In questo caso abbiamo ripreso una leggenda classica, quella di Colapesce, che i cantastorie narravano essere l’uomo/pesce che regge uno dei tre pilastri che tiene in piedi l’isola. Con la canzone raccontiamo la Sicilia a Colapesce che da sotto il mare si è perso molte cose. L’idea è quella di far diventare il rap il mezzo di un cantastorie 2.0. Peppino Impastato diceva che c’è bisogno di educare le persone a riconoscere la bellezza, della Sicilia si racconta spesso solo il lato negativo, da anni impegnato nel rap antimafia ho sposato questa causa e adesso punto ad arrivare a più persone per diffondere un messaggio positivo”.

Il brano vede la collaborazione di Maurizio Bassetta, musicista arrangiatore veterano di successi Made in Sicily che ha lavorato affianco a nomi come Battiato, Consoli, Venuti.

“Questo singolo – precisa Marco Mori, manager dell’artista – segna l’entrata di Dinastia in Musica Lavica Records di Denis Marino e vede fra i coeditori anche Latlantide e Materiali Musicali”.

“Le mani di mio padre”, pubblicato nella data bisestile del 29 febbraio 2020 ha ottenuto importanti consensi al Premio De André.

Il singolo racconta di una generazione cresciuta a pane e precarietà, con l’ansia perenne di dover raggiungere obiettivi, adempiere alle scadenze, convenire agli appuntamenti con la vita: “Ma non possiamo rinunciare a vivere!”.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.