The LONDON SOULS – Old Country Road

Il loro album di debutto targato 2011 e registrato da Ethan Johns nei leggendari Abbey Road Studios di Londra, ha catalizzato l’attenzione di Rolling Stone, USA Today, New York Daily News e Wall Street Journal sui due giovani newyorkesi, portandoli a dividere i palchi con artisti del calibro di The Roots, The Black Crowes, Tedeschi Trucks, Taj Mahal, Trombone Shorty e molti altri, riempiendo luoghi “simbolo” come la NYC Bowery Ballroom.

I produttori e i tecnici del suono che ci vedevano dal vivo, avrebbero voluto convogliare in studio la nostra potenza live” dice St. Hilaire “ma con questo disco abbiamo voluto esplorare la forma canzone e fare più di una ‘dichiarazione artistica’.”

Prodotto da Eric Krasno dei Soulive, ‘Here Come The Girls’ è davvero un manifesto esplicito di quello che è la band, una vera e propria vetrina che mostra le notevoli capacità compositive di Neal e St. Hilaire e che racchiude molteplici influenze, dal rock classico al folk fino ad arrivare a brillanti ritmi hip hop, il tutto condito da una miscela blues che ha già spinto Relix  a etichettare questo album come “uno tra i migliori esempi della storia del rock più sporco.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.