NICOLO’ FAGNANI – Rifugio

Rifugio’, il nuovo singolo scritto e interpretato da Nicolò Fagnani, distribuito su tutte le piattaforme digitali e nelle radio italiane.

Rifugio’ è una ballad pop su uno sfondo a tinte vintage, blues e soul che narra del conflitto interiore dell’essere umano nel momento in cui si trova in una relazione d’amore diventata abitudinaria e persino tossica. Una relazione che per certi versi viene considerata un rifugio, una casa, un luogo accogliente, ma che al contrario si rivela una gabbia in cui si è rinchiusi, dalla quale si ha paura di uscire poiché non si sa cosa potrebbe offrire o presentare il mondo esterno.

Nicolò Fagnani, classe 1994, autore e interprete del brano Rifugio dice: «E’ il brano in assoluto a cui sono più legato, quello più intimo dove mi metto a nudo con le mie debolezze e insicurezze, che sono le stesse di tanti esseri umani. E’ una riflessione razionale-irrazionale con me stesso, che diventa una presa di coscienza mano a mano che la canzone si sviluppa. Ho scritto questo brano in un momento difficile della mia vita. Nel 2019, avevo bisogno di gettare su carta le emozioni che stavo provando».

CHI E’ NICOLÒ FAGNANI?

Nicolò Fagnani coltiva fin da giovanissimo la passione per la musica. Dopo due anni di danza moderna e hip hop, all’età di 14 anni, decide di prendere lezioni di canto e da lì inizia un percorso di studi legato a vari generi musicali di matrice Black, come Soul, Blues, Jazz e Funk. Presto inizia a scrivere brani originali e nel 2020 pubblica il suo primo singolo ‘Sto bene lo stesso’. Nel 2021 pubblica altri tre singoli, ‘Lazy Man’, ‘Senza una fine’ e ‘Autotune’, che lo portano ad esibirsi dal vivo in diversi live club del veronese con il duo acustico The Lazy Duo

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *