PIER CORTESE – Te lo ricordi

“Te lo ricordi” è il terzo singolo di Pier Cortese, dopo i brani “Tu non mi manchi” e “E’ per te”.

 

Un ulteriore passo che anticipa quello che sarà il nuovo album del cantautore, musicista e produttore romano, previsto per l’autunno prossimo.

E’ una canzone particolare, poiché dedicata all’automobile. Nell’immaginario di Pier Cortese è certo riferita a una in particolare, ma il testo abbraccia il concetto universale espresso dal mezzo: quello di libertà, di avventura, di movimento, di appartenenza.

Così l’artista descrive il brano: “L’automobile non è solo un veicolo, ma un contenitore di vita, di tempo, a volte un rifugio. La possibilità di guardare da un finestrino il movimento del mondo attraverso le stagioni, in silenzio, o con una musica che abbiamo scelto. Quando il motore si ferma tutto rimane lí, come un Arbre Magique attaccato ad uno specchietto retrovisore, da dove puoi guardare un pezzo della tua vita passata.

A volte è il mezzo che giustifica il fine. Anche quando il fine è solo una strada”.

Artista poliedrico e versatile, Pier Cortese in venti anni ha attraversato la scena musicale contemporanea in molti modi: dalla partecipazione al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte nel 2007 con il brano “Non ho tempo”, alla composizione di colonne sonore, fino alla prolifica attività di autore e produttore artistico che lo ha portato a collaborare con personaggi del calibro di Niccolò Fabi, Fabrizio Moro, Marco Mengoni, Simone Cristicchi, Mondo Marcio e molti altri.

 

DESCRIZIONE DEL VIDEOCLIP “TE LO RICORDI”

Una surreale ed ironica processione commemorativa ad un carroattrezzi che porta via una macchina, come metafora di un tempo che non tornerà più. Ispirato alle atmosfere Western neorealiste di Sergio Leone e al surrealismo di Quentin Tarantino.

Etichetta: FioriRari

Distribuzione: Artist First

Ufficio Stampa e Promozione: Big Time – pressoff@bigtimeweb.it

 

CREDITI ARTISTICI DEL BRANO

Testo e musica di Pier Cortese

Registrato prodotto e arrangiato al “Seed Production Studio” da Pier Cortese

Prophet di Walter Monzi

Voci,chitarra, Ipad, programmazione elettronica di Pier Cortese

Mix e Mastering di Matteo Gabbianelli presso la “Kutso Noise Home”

 

CREDITI ARTISTICI DEL VIDEO

Regia ,riprese e montaggio : Pier Cortese – Walter Monzi

Trucchi e costumi: Maria Cristina Tepedino

Riprese Drone: Raffaele Lionetti

Assistente riprese: Tonino Porcelli

Soccorso Stradale: Mazzeo Francesco- Deposito Giudiziario

Produzione : Seed Production

PIER CORTESE – BIO

Musicista, autore, arrangiatore e produttore artistico, Pier Cortese nasce a Roma il 23 aprile 1977.

Firma due album solisti con Universal Music: “Contraddizioni” (2006) e “Nonostante tutto continuiamo a giocare a calcetto”  (2009).

Riceve alcuni prestigiosi  riconoscimenti come il premio “Mia Martini” come miglior disco d’esordio (2006), è finalista nel 2005 al  premio “Musicultura” con la canzone “Il Basilico” e vince  il ”Giffoni Festival Music” con la canzone “Il Clown”.

Nel 2006 il singolo “Souvenir” contenuto nel suo disco d’esordio “Contraddizioni” ha un ottimo riscontro da network musicali radio e tv, risultando tra i primi dieci singoli più trasmessi.

Nel 2007 partecipa alla 57ma edizione del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con il brano “Non ho tempo”.

Nell’autunno dello stesso anno è invitato in veste di autore da Warner Chappell a partecipare a una writing session nella quale scrive e interpreta insieme a Mondo Marcio la canzone “Tutto può cambiare” singolo di apertura del mix tape “In cosa credi”.

Per due anni (2007-2008) è protagonista come “Musicista portatile” del programma Stelle e Padelle, in onda su All Music e Discovery Channell Ha così modo di duettare con molti artisti come Morgan, Franco Califano, Federico Zampaglione, Simone Cristicchi, Meg, Francesco Tricarico, Irene Grandi, Righeira e tanti altri.

Nel 2009 la preziosa collaborazione con i Planet Funk nel  secondo  disco “Nonostante tutto continuiamo a giocare a calcetto” porta al singolo “Grazie” ai primi posti dell’ airplay radiofonico.

Da sempre affascinato dalla sperimentazione, è autore di progetti che partono dalla musica e arrivano all’uso delle nuove tecnologie. Nel 2011 con “Imè” si esibisce con chitarra e smartphone in Italia e in Europa continuando a rinnovare e reinventare l’intensa attività live che ha sempre contraddistinto il suo percorso.

E’ produttore e autore di due dischi del cantautore Fabrizio Moro: “L’inizio” (2014) e “Via delle girandole” (2015).

Nel 2012, insieme a Roberto Angelini nasce il circo musicale “Discoverland”; l’idea è quella di riscoprire e vedere da un’altra prospettiva brani importanti di band e cantautori italiani e stranieri riutilizzati come materia prima  per nuovi esperimenti musicali.

Ancora lo stesso anno partecipa come chitarrista e “Ipaddista” alla tournée “Ecco” al  fianco di  Niccolò Fabi.

Firma nel 2013, come autore, il brano “Avessi un altro modo” per Marco Mengoni, contenuto nel disco “Pronto a correre”.

Nel 2014 nasce “Little Pier e le storie ritrovate” un progetto dedicato ai bambini che prevede un’applicazione per tablet e smartphone, un EP  di canzoni e storie legate alla tutela dell’ambiente e del mondo animale, e una serie di concerti illustrati in giro per teatri, scuole e Festival in tutta Italia.

Il 20 Maggio 2016 esce “Drugstore”, secondo capitolo del progetto Discoverland. Il disco è un concentrato musicale di folk electro psichedelico che riscuote grandi consensi di critica e di pubblico.

Nell’ estate dello stesso anno scrive la colonna sonora del Docufilm di Rossana Cingolani “Il Filo dell’ Acqua”

Nel 2017 esce il secondo disco del progetto dedicato ai bambini Little Pier con il titolo “Lasciateci la Fantasia” al quale partecipano e duettano amici cantautori come Niccolò Fabi, Simone Cristicchi, Alberto Bianco, Claudio Gnut.

Nello stesso anno si aggiudica il Premio Flaiano come autore della colonna sonora del cortometraggio “Corpo” di Davide Colaiocco.

Nel 2018 partecipa come musicista e direttore musicale del programma “Rabona” condotto da Andrea Vianello in onda tutti i venerdì su Rai 3.

 

Nel 2019 realizza come produttore, arrangiatore e autore il disco “Tradizione e tradimento” di Niccolò Fabi.

 

Uscirà nel 2021 il suo nuovo album di inediti solista, anticipato a gennaio dal brano “Tu non mi manchi”, seguito dal secondo estratto “È per te” ed ora il terzo singolo “Te lo ricordi”.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.