PINDAR – Bliss (Just be)

Bliss (Just be)”, primo singolo dei PINDAR, è disponibile su tutti i canali. Il misterioso duo, dietro i cui mascheramenti si celano i DJ e producer Kosmo Mik e Jeff Turn – artisti già presenti nel panorama musicale da diversi anni sotto altre sembianze – inaugurano con questo brano la loro nuova avventura musicale, caratterizzata da un sound elettronico carico di elementi tipici della musica krautrock e altri di derivazione technopop, nei quali si fondono i contenuti classici della canzone italiana.

Nel videoclip che accompagna il brano osserviamo da vicino la protagonista, Sara: una donna che ama mostrarsi moderna, fanatica dei social e dei selfie per apparire sempre connessa con il mondo e piena di amici, ma che in realtà è molto più sola di quanto voglia far credere.

Il brano è cantato dall’ex fidanzato di Sara, il quale non racconta la fine della loro storia d’amore né l’intensità del sentimento ma descrive quella che sembra essere la fine ineluttabile a cui va incontro la protagonista, descritta come una donna dissoluta e lasciva. Non c’è spazio né per l’odio né per l’amore ma aleggia piuttosto un’imperturbabile e composta indifferenza nei confronti di tutto ciò che rappresenta Sara, un’imperturbabilità tradita solo dal titolo (“Bliss (Just be)”, ovvero “la felicità sia”), che sembrerebbe quasi ironizzare sul futuro incerto della donna.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.