RANISS – Inferno

Si intitola INFERNOil nuovissimo singolo della rock band toscana RANISS. Il brano è disponibile da oggi su tutte le maggiori piattaforme streaming e in digital download. La band ha reso disponibile su YouTube il video ufficiale.

Giù più giù, in fondo

Su più su, l’inferno”

Un brano strutturato, potente e travolgente: “Inferno” segna il ritorno sulla scena dei Raniss, con una formazione rinnovata e una nuova maturità artistica. La linea musicale della band toscana si arricchisce qui di sfumature moderne, partendo dal sound tipico della band molto influenzato dal Seattle Sound che ispirato la nascita del progetto.
A livello di concept, “Inferno” è un omaggio a una delle opere più grandi della letteratura italiana, l’Inferno di Dante Alighieri. Come spiega la band: “Questo brano si muove tra l’Inferno Dantesco e la frustrazione dello stato sociale odierno.  L’Inferno prende la forma di una profonda cavità a forma di imbuto dentro di noi, che ci porta al “centro della terra” e delle nostre sofferenze. A livello musicale, i suoni scelti sono molto sporchi e diretti, proprio per trasportare l’ascoltatore nella dimensione di discesa o salita verso il proprio Inferno.”

Tante le citazioni letterarie che si ritrovano nel singolo e che costruiscono un immaginario non molto lontano da quello che può essere la rappresentazione della frustrazione dell’uomo al giorno d’oggi. “C’è  Paride che rapì Elena nella mitologia Greca e che Dante ritrova nel giro dei lussuriosi.” –commenta la band- “Si scende tra le anime del Sesto Cerchio,  la zona dell’Inferno dove sono puniti gli eresiarchi, i rivoluzionari. Questo cerchio è contenuto all’interno della città infernale di Dite, dall’aspetto di una città islamica con moschee, torri e mura arroventate dal fuoco e di colore rossastro. Infine la visione del imbuto che aveva Dante per noi è rovesciata ed è collegata a un concetto ermetico: ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso”.

Questo singolo lancia il nuovo percorso della band, che vanta ora alla voce il nuovo cantante Gabriele Catoni.  “Inferno” è stata registrata tra gli studi The Shining Audio, Side-b Studio e Music Factory Studio, con la collaborazione di Alessandro Benedettelli (per la batteria), Andrea Alunno Minciotti (per chitarre e basso), Piero Lanza (per le voci). Il mix e il mastering è a cura di Andrea Alunno Minciotti (The Shining Audio, Grosseto). I testi e la musica sono di Alessio Dell’Esto, che ha curato anche gli arrangiamenti insieme a Mario Poli Corsi e Gianmarco Carlini.

L’artwork è a cura di Alessio Dell’Esto e raffigura una rappresentazione modificata dell’Inferno di Dante, partendo da un disegno medioevale che rappresenta i cerchi descritti nell’opera letteraria. Il videoclip  è di Carlo Settembrini; come spiega la band: “ Per simboleggiare le porte dell’inferno la location del video vede protagonista le  “Roste” di Boccheggiano. Situata nella frazione di Boccheggiano, raccoglie i resti delle lavorazioni del rame, estratto nella vicina Miniera Merse. Le condizioni climatiche hanno scolpito e modellato questi affascinanti Calanchi rossi il cui colore deriva dal l’arrostimento del rame all’aperto”.

I RANISS sono:
Gabriele Catoni – voce
Alessio Dell’Esto – chitarre e basso
Gianmarco Carlini – batteria

 

BIOGRAFIA

Raniss nascono nel 2010 da un’iniziativa di Alessio Dell’Esto e Mario Poli Corsi. I due, sin da ragazzini hanno condiviso la passione per la musica, perfezionando gli studi rispettivamente come bassista e batterista. Nel 2010 Alessio e Mario si uniscono in un duo acustico, decidendo di dar vita a un nuovo progetto dalle ispirazioni rock.L’anno successivo entra in formazione Andrea Alunno Minciotti alla chitarra elettrica e questo permette ai Raniss di definire il proprio sound: un rock granitico, con tantr sfumature del grunge anni Novanta. Nel 2013 la band pubblica il suo primo inedito dal titolo “Disordine”. E’ il 2016 quando, dopo l’uscita del singolo “Due Minuti all’Alba”, i Raniss vedono l’entrata in formazione del batterista Gianmarco Carlini e pubblicano l’EP d’esordio “Niente di Positivo”. Nell’aprile 2017 esce il primo album “A due passi dalla Fine”, che porta la band sui palchi in giro per l’Italia. Nel 2020 esce “Solitudine”, ultimo lavoro con Mario Poli Corsi come frontman della band. Nel 2021 Gabriele Catoni entra in formazione alla voce, così la band trova nuova linfa e una nuova produzione compositiva. Attualmente la band è a lavoro sul prossimo album in studio. “Inferno” è il primo singolo estratto in uscita il 15 ottobre 2021.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *