RAS MAT-I – Borsalino

“Borsalino”, il tributo reggae di Ras Mat-I al leggendario cappello senza tempo

 

Borsalino” è il titolo del nuovo singolo e videoclip del musicista romano Ras Mat-I, disponibile da martedì 20 ottobre in tutte le piattaforme digitali. Ras Mat-I, nome d’arte di Matteo Rocca, ha così dedicato una canzone al leggendario cappello, coniugando queste sue passioni: il mondo musicale e l’estetica del cappello “Borsalino”.

Ma perché dedicare una canzone a un cappello? Partiamo dal presupposto che non si tratta solo di un cappello, -spiega l’artista- “Borsalino” è un mito internazionale senza tempo che negli anni è stato associato alle star della musica e del cinema come Frank Sinatra o l’Indiana Jones interpretato da Harrison Ford, in varie forme e di vari brand come anche quello dei Blues Brothers o di Michael Jackson. Questo cappello, che non può fare a meno di indossare durante i suoi concerti, è un concentrato di stile e raffinatezza, ma, anche un simbolo di appartenenza. Non importa se sei un rocker o un rapper, se sei nato a fine ‘800 o vivi negli Anni ’00, è come se chiunque entri in contatto con il mondo “Borsalino” faccia tacitamente parte di una sorta di setta dell’eleganza.

L’atmosfera musicale riporta ai suoni latini e caraibici che attraverso il reggaeton tanto accompagnano questo periodo musicale insieme ai suoni trap, ma con quel tocco estetico “all’italiana” che infine rende unico questo prodotto e ne caratterizza il fascino. Nel testo come nella musica, racconto le gesta del cappello con uno spirito leggero e allegro. Tra i ritmi sincopati del reggaeton e della dancehall accompagno l’ascoltatore in un mondo colorato e fantasioso. La produzione di Raina (Villa Ada Posse) e Boot Loop si sposa con le strofe e i ritornelli per tutta la durata della canzone. Ad accompagnare il singolo c’è anche il videoclip realizzato da Maleta Production, dove il protagonista interpretato proprio da Ras Mat-I, simboleggia un ragazzo “normale”. Ma ecco che nel momento in cui indossa il suo cappello viene trasportato in un mondo nuovo, fatto di tutto ciò che più riesce a trovare spazi

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.