SABBA – Borderline

Dopo aver vinto il prestigioso talent show THE WINNER IS (Canale 5 e Radio105 ) SABBA ritorna con BORDERLINE.. ai confini della solitudine durante la quarantena del COVID 19

Sabba presenta  Borderline (Prod. Massimo D’Ambra)

 Borderline nasce in una notte insonne durante la quarantena, tra incubi e sudore. Nasce come sfogo nello squilibrio emotivo, come accettazione dell’incapacità di gestire gli alti e bassi emotivi e relazionali, diventando inevitabilmente la denuncia non più metaforica di uno stato di solitudine mai ammesso di cui soffriamo forse un po’ tutti, nel mondo che ci siamo ritrovati. E perché no? anche del disagio di coloro che soffrono di un “disturbo” invalidante ma forse più in generale di chi convive a fatica coi propri tormenti interiori, riscoprendosi malinconicamente solo, tra mille solitari inconsapevoli.

 

BIOGRAFIA

Sabba è il nome d’arte di Salvatore Lampitelli, vincitore di The winner is 2017, talent canoro condotto da Gerry Scotti, con Mara Maionchi e Alfonso Signorini, in partnership con Radio 105, andato in onda su Canale 5nel Luglio 2017.

 

Quindici anni di sudore, tra concorsi, festival, club di tutto il Paese, piccoli e grandi palchi. Quindici anni di lavoro. Ma si definisce ancora autodidatta. Sabba ha imparato ciò che fa ascoltando i grandi del passato. Ha studiato per brevissimi periodi con Mario CastigliaCarlo Lomanto e Cristina Florio. Prima di scoprirsi musicista, è stato per dieci anni un ballerino professionista iscritto alla Federazione Italiana Danza Sportiva. Il resto l’ha imparato dalle botte beccate dalla vita. Ha realizzato un disco, “L’ultimo Apache” prodotto da Rai Trade, con Franco Del Prete & Sud Express, due dischi con “Sabba e Gli Incensurabili” (www.incensurabili.com), quattro singoli da solista, ma è stato anche ospite in tanti altri singoli e dischi. E’ stato compositore, chitarrista, cantante, corista nei Sud Express di Franco Del Prete (batterista/autore degli Showmen e di Napoli Centrale, autore di Eduardo De Crescenzo e tanti altri) e ospite in numerosi dischi, passando dal geniale Aldolà Chivalà, fino al rapper Dope One, il cantautore Giovanni Block, il sassofonista Daniele Sepe e tanti altri artisti della scena musicale campana. Figura anche tra gli artisti che il regista Luciano Melchionna ha scelto per il suo spettacolo teatrale “Dignità Autonome di Prostituzione

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.