SHA LA LA LAS – There are 3 las in Shalalalas

61-YCvxywpL._SS280

Il duo romano, dopo l’ep d’esordio del 2013, torna con un ottimo album dalle tinte pastello, in semiacustico,  apparentemente leggiadro, in realtà obliquo, avvolgente, (non sempre) solare, a tratti dolcemente malinconico. L’atmosfera è forse troppo monocorde e soffre di mancanza di variabilità, nonostante in alcuni episodi (come “Wonder”) l’introduzione di altra strumentazione (oltre a chitarra e voce) movimenti il tutto. In ogni caso giudizo positivo.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.