SLOW WAVE SLEEP – Ragnarök

È uscito il 23 Gennaio per Cockroach International Production su CD & Digital l’album di esordio di Slow Wave Sleep, progetto eclettico definito dalla stampa complesso ed affascinante, composto da una concezione di storytelling tipica del prog e da musiche a cavallo fra l’elettronica più intransigente, l’indie-rock italiano più dolce e velature dark. Il disco è composto da 9 brani lunghi ed eterogenei, stile definito pop liquido, con testi in italiano cantati marcando uno stile molto teatrale e carismatico.

L’uscita è stata accompagnata dal videoclip del brano Parresìa: https://www.youtube.com/watch?v=ENZkVcous8g.

Line-up per concerti: Emilio Larocca Conte: chitarra e voce / Filippo Cresci: chitarra / Andrea Cascini: chitarra, synths / Stella Canonico: basso / Gabriele Larocca Conte: batteria

Musiche e testi di Emilio Larocca Conte

Mix a cura di Emilio Larocca Conte

Mastering a cura di Mekis

Voci registrate presso Noize Fabrik (Berlino – Germania)

Copertina tratta dall’opera Barche nel porto di notte di Emilio Larocca Senior

Prodotto da Emilio Larocca Conte

Co-Prodotto da Nilasphere

Pubblicato da Cockroach International Production

Biografia: 

Emilio Larocca Conte, in arte Slow Wave Sleep, è un musicista, compositore e produttore Italiano. Prima di iniziare la carriera solista nel 2015, è stato membro delle band RELIC (death metal, ITA), Jureduré (pop/folk, ITA), Spookshow Inc. (industrial rock, LIT), oltre ad aver collaborato con numerosi artisti Italiani ed internazionali in veste di chitarrista. Inoltre, è stato assistente di produzione per i compositori Jacopo Baboni-SchilingiMichele TadiniMarco BiscariniAntonio RimedioDaniele Furlati, e tuttora scrive colonne sonore per film, cortometraggi e videogames.

Dopo numerosi demo e collaborazioni, a Gennaio 2018 esce il disco d’esordio L’Ultimo Uomo, pubblicato da Cockroach International Production, in cui ogni stile musicale è stato inglobato in una forma canzone eclettica e surreale con testi in italiano definito pop liquido. Grazie alla versatilità e teatralità della musica, gli spettacoli dal vivo di SWS sono emotivamente intensi, con i brani riarrangiati per la band o riproposti in live set elettronici o duo acustico. L’intera produzione è incentrata su Réfles, un personaggio fittizio, e la narrazione bizarra della sua vita attraverso i sogni.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.