STEFANO GURIOLI – Chiude il Cocoricò

Chiude il Cocoricò è l’ultimo singolo di Stefano Gurioli in collaborazione con Leo Pari, distribuito da Artist First, edito GRM Management. 

È un brano difficile da incasellare in un genere ben definito: la produzione frizzante ed elettronica firmata Leo Pari conduce certamente l’ascoltatore in uno splendido frangente dance particolarmente scoppiettante; la scrittura e l’interpretazione, invece, riconducono ad un universo sonoro a cavallo tra il rock cantautorale e l’inconfondibile penna di Stefano Gurioli.

Il brano ha tutte le peculiarità del classico “tormentone estivo”, creando così un ironico bipolarismo che richiama a gran voce diversi fattori essenziali per la comprensione e l’approfondimento del testo: un’esclusione categorica di qualsivoglia moralismo, l’utilizzo di immagini con cui è facile empatizzare molto, il racconto senza veli del cambiamento economico e socio-culturale che ha visto l’Italia dei fantomatici anni ’80 vivere una luce dettata da “brindate ai bangladini, cene ai baracchini” e appunto il Cocoricò che chiude inesorabilmente. Un racconto crudo e spensierato, un’immagine ben definita e senza giri di parole.

Così spiega Gurioli: «Il brano nasce dall’esigenza di raccontare una società dal punto di vista di chi, crescendo, ha sempre e solo visto chiudere tutto. Una società che nonostante tutto cerca di continuare a vivere nell’edonismo dei fantomatici anni di boom economico, ma che in realtà è profondamente cambiata».

«Ho covato l’idea di questo testo per molti anni, e ogni volta che tornavo a Riccione diventava sempre più nitida. La strada tra Rimini e Riccione, tra alberghi e locali in disuso, racconta davvero tanto del cambiamento economico e socio-culturale che ha visto l’Italia negli ultimi trent’anni. Quando nel 2019 ha chiuso il Cocoricò ho trovato l’immagine e la melodia giusta per raccontare questo sentimento, sicuramente meglio di come stia facendo adesso a parole».

 

BIO

Stefano Gurioli è un cantautore nato il 7/09/1996 ad Ivrea.

Il 12 Maggio 2017 è uscito il primo disco, “Giorni Migliori”, di undici tracce. All’interno si possono percepire diverse influenze tra cui un ottimo pop-rock e ovviamente l’it-pop made in Italy.

Grazie a due canzoni di quest’album, “Il Battito Del Cuore” e “Jenny”, Gurioli ha avuto occasione di suonare a Modena Park in occasione del concerto di Vasco Rossi.

Nell’estate dello stesso anno ha condiviso il palco dell’InCantoSummerFestival con Vittorio De Scalzi e Ivana Spagna.

Nell’estate 2018 ha condiviso il palco dello stesso festival con Giusy Ferreri e Stash dei The Kolors.

Il 14 Gennaio 2019 è uscito il suo secondo disco, “La terra dei fuochi d’artificio”, che ha la peculiarità di avere i videoclip di tutte le canzoni collegati da un’unica storia.

Il 28 Aprile 2019 ospite a Spaghetti Unplugged (Marmo, Roma).

Il 5 Ottobre 2019 ospite del MEI a Faenza sul palco del GRM Management.

Con la sua band porta in giro il disco live cercando di suonare il più possibile nei locali, prevalentemente riarrangiando il progetto in acustico, e ai festival dedicati alla musica emergente, suonando al completo.

Il 27 Marzo 2020 esce il suo primo brano per il GRM management, intitolato “Stelle Cadenti”, il 3 luglio 2020 esce “Chiude il Cocoricò”.

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.