STEVIE BIONDI ft. Alessandro Bertozzi – Your eyes

Stevie Biondi (Stefano Fabio Ranno) scrive il testo dell’opera originale Eyes del sassofonista e compositore Alessandro Bertozzi pubblicato sull’album Talkin’ back. L’interpretazione del cantante italiano YOUR EYES è pubblicata nell’album DIFFERENT STYLES II atteso per il 31 maggio p.v.  Le riprese e montaggio video sono a cura di Movie the Music con le immagini  tratte durante la registrazione dell’album Live at Milestone Jazz club Piacenza.

DIFFERENT STYLES è l’album che raccoglie alcune delle registrazioni del compositore sassofonista italiano Alessandro Bertozzi, rivisitate e interpretate con stile e strumento personale da altri Artisti.  Lo scopo dell’etichetta LEVEL49 con questa pubblicazione è mantenere attive le opere in catalogo editoriale /discografico inoltre offrire agli artisti interpreti di incrementare i loro curriculum discografici necessari per la carriera musicale.

prenotate la vostra copia! l’album sarà disponibile dal 10 giugno 2021  al negozio storico Alphaville di Piacenza

Stevie Biondi (1989) www.steviebiondi.com  all’anagrafe Stefano Fabio Ranno, inizia il suo percorso artistico con l’hip-hop, R&B e vari progetti rock-pop per avvicinarsi poi al soul e jazz. Dal 2010 al 2013 partecipa all’attività artistica del fratello Mario Biondi, in qualità di corista e solista nel brano “Bom de doer” (Mario Biondi “If”), registrando il duetto sull’album “Due” Mario Biondi and The Unexpected Glimpses con il brano “More than you could ever know”. Al fianco di Mario calca i migliori palchi d’Italia e partecipa alle registrazioni di Messina in esclusiva per iTunes: “Gambling man” e a  programmi radio e tv nazionali, per promuovere i progetti discografici. Dal 2013 si dedica alla sua carriera solista. Nel 2015 partecipa al Peperoncino Jazz Festival e duetta con la cantante Serena Brancale. Nel 2016 collabora alla realizzazione di un album tributo a Lucio Battisti: “Cocktail Battisti” (Papik) con Phil Palmer e, nel 2018 all’album tributo all’artista italo-canadese Gino Vannelli “Ugly Man – The Gino Vannelli Song Book” (MonReal Sound).

Nel 2020 Stevie Biondi  registra per Level49 “Break out” e “Il tuo Piano” con il quale entra nella finale del premio MIA MARTINI 2020.  A Settembre torna sul palco dell’Arena di Verona accanto al fratello Mario durante una puntata speciale dei Seat Music Awards 2020, condotta da Nek e trasmessa su Rai1. Nello stesso mese esce l’album “On the 3rd floor” (Maison Musiq), e Stevie canta il brano “Hopeful lie”, del quale è anche autore del testo. Alla fine dell’anno è interprete principale della video registrazione “Il giorno speciale”, assieme alla squadra di artisti in catalogo Level49. Nel gennaio del 2021, in occasione del 50° compleanno del fratello Mario, partecipa al video del singolo “Cantaloupe Island” e fa parte della band in qualità di corista durante la conferenza stampa di presentazione dell’album “Dare”.

. Alessandro Bertozzi (Busseto1965) Diplomato alla scuola di Cremona Maestro Liutaio produce diversi strumenti fino al 1992 anno in cui si dedica principalmente alla produzione delle sua musica. Vanta numerose collaborazioni musicali prestigiose con artisti di fama internazionale con i quali, nel corso della sua carriera, ha duettato con il suo sax e a loro volta hanno partecipato alle registrazioni delle sue opere e nei suoi concerti.  Tante le presenze in festival internazionali con formazioni di musicisti di grande valore artistico proponendo la sua personale e accattivante musica oltre a brani di nota fama arrangiati per sax contralto. Il suo sound spazia dal pop al funk dal blues al jazz fino alla fusion pur mantenendo sempre un’anima dominata dall’emozione della melodia. Alessandro Bertozzi è endorser Yamaha, il suo strumento è Yamaha Custom YAS-855 che usa sia in sala di registrazione che nei concerti. Con l’etichetta discografica Level49 pubblica i suoi progetti discografici; Big City Dreamers (1998) – Talkin’back (2003) – Crystals (2010)- Contralto (2014)- Live in Cortemaggiore (2016), Funky Party (2017)- Into The Strings (2018) –Why must I wait? (2019), Sax Alto e Trait d’union (2020).

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.