The Dark Side of the Cover

Recentemente una lettrice amica mi ha segnalato una simpatica iniziativa. Si tratta di The Dark Side of the Cover, il progetto originale che l’utente Harvezt ha creato su Flik, interpretando a modo suo quello che potrebbe succedere sull’altro lato delle copertine dei dischi.

Da sempre amo le cover come forma d’arte, strumento di comunicazione e testimonianza del momento storico in cui il disco è uscito; peccato che l’attenzione al pacchetto dei dischi, con l’avvento del CD sia venuta un po’ meno e che spesso si sia scelta la deriva fashion/sexy, un po’ noiosa, con faccettine ammiccanti e pose da selfie, ma tant’è.

Alcune cover hanno davvero segnato un momento particolare di un gruppo, di un paese, della musica in generale, su queste pagine ne abbiamo parlato e ancora ne parleremo.

Oggi vi lascio in compagnia di qualche trovata buffa di Harvezt cui riconosco bravura ed estro, anche se il lato B di Eddy degli Iron Maiden un po’ sculettante nella copertina di “Killers”, proprio non mi va giù.

 

{youtube}oteIujb8yoY{/youtube}

Elena Miglietti

Elena Miglietti

Giornalista, appassionata di Medioevo e pallavolo, scrive favole. Per Coop ha coordinato per diverso tempo la redazione piemontese del periodico Consumatori, essendo anche membro della redazione nazionale. Da anni racconta l'esperienza delle cooperative Libera Terra, che lavorano le terre confiscate alla malavita dell'entroterra corleonese. E' fra i promotori del S.U.S.A. Collabora con Radiocoop dal 2010.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.