WITHIN U – The night that rock ‘n’ roll broke

In occasione dell’uscita di un tributo a “Sgt Peppers” dei Beatles nel 40° anniversario della pubblicazione un gruppo di musicisti piacentini si trovò in studio per una riedizione di “Within you without you” di George Harrison. Dalla registrazione scaturì un’estemporanea session che produsse altri quattro brani di cui uno inedito. La band riprede “I see you” dei Byrds, il tradizionale “John Rilet” e un oscurissimo brano dei Beatles, “Can you take me back” (uno spezzone acustico di pochi secondi che Paul Mc Cartney inserì senza accreditarne il titolo nel “White album”) in cui viene inserito l’altrettanto misconosciuto “Wild honey pie”. Il tutto trattato con ampie dosi di psichedelia. Mezzora di musica, pane per i denti di tutti gli appassionati di suoni colorati.

Tiratura limitata:  https://www.facebook.com/OtherEyesRecords/

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.