ZAGARE DI LUNA – Nami

Nami è il secondo singolo del duo catanese “Zagare di Luna”, pubblicato il 5 novembre 2021 su tutte
le piattaforme streaming digitali.

Anche per questo brano, le due autrici scelgono una morbida base sinfonica, sulla quale si sviluppano
armonie fiabesche. L’atmosfera stessa della canzone, così come la sua melodia e orecchiabilità, può trarre in
inganno l’ascoltatore più esperto, portandolo ad immaginare un contesto totalmente diverso da quello che
essa racconta. Nami è, infatti, una ninna nanna per tutti quei bambini che chiudono gli occhi nei fondali dei
nostri mari o sotto le macerie di strutture distrutte dalle bombe.

Il titolo del singolo ha un doppio significato: Nami, infatti, in giapponese significa onda, riferimento a
quelle onde che purtroppo troppo spesso travolgono milioni di persone ogni anno; ma Nami è anche il nome
di una famosa ninna nanna conosciuta in tutto il mondo arabo.

Anche questa volta, musica e testo sonocompostedal duo, ma si chiede aiuto a Salvatore Finocchiaro
e al figlio Luigi per l’arrangiamento del pezzo.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *