TRACEY THORN – My rock ‘n’ roll friend

Tracey Thorn, inconfondibile voce degli Everything But The Girl, protagonista di un’ottima carriera solista, giornalista e scrittrice, racconta la sua amicizia con Lindy Morrison, ex batterista dei Go Betweens.

Timida e e riservata la prima, vulcanica, esplosiva, disordinata, militante, la seconda. (“You are loud where I am quiet, excitable where I try to be calm, unguarded where I am reserved. You can be outrageous”).

“Ci sono state pioniere come in tutto ciò che le donne hanno lottato per fare, hanno chiesto il diritto di fare e sono state scoraggiate dal fare.
Ogni donna batterista ha veramente voluto fare quello. Ha dovuto ignorare la parola NO.
Ha dovuto dire alla gente di andarsene affanculo”. 
(Lindy Morrison)

Una relazione intima, speciale, che si sviluppa tra incontri diretti e anni di lontananza (l’una in Inghilterra, l’altra nella natìa Australia), da cui traspaiono tante cose: il maschilismo che subiscono ancora le donne in ambito musicale, il razzismo che resiste in Australia, riflessioni intense e lucidissime da un punto di vista femminista (non il femminismo da rotocalco ma un vissuto “sulla strada” molto più spietato e reale).

Con Lindy che diventa “Just the Drummer” oppure “The Woman in the band” e Tracey in una recensione “la 57enne madre e moglie” non la “57enne cantante e autrice”.
“In un certo senso il femminismo è solo la lunga lenta realizzazione che le cose che ami ti odiano” (Lindy West)

Il libro é bello, divertente, leggero, a tratti drammatico e triste ma sempre colto, vero e sincero.
“Così questo é ciò che offro. Una versione della sua vita.
Una visione da dentro e da fuori di lei e di noi. Quello che mi é sembrato che fosse”

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *