ANNA LEONE – Still I wait

La stella nascente del panorama pop soul europeo ANNA LEONE pubblica oggi l’ep “Still I Wait“, un ulteriore passo verso la pubblicazione del suo atteso album di debutto.
Still I Wait è un invito a conoscerla un po’ di più e ad entrare in punta di piedi nel suo mondo.

In questo EP ANNA ci trasmette il suo bisogno di trovare un posto stabile in cui crescere. La malinconia e la dolcezza delle sue canzoni sono espresse con sintetizzatori e chitarre.
All’interno 3 tracce: “Once”, che ci racconta di vecchi souvenir pieni di rimpianti e di quanto sia facile dimenticare noi stessi. “Still I Wait” e “Wondering” sono entrambi un richiamo alla vulnerabilità.
Questa nuova piccola raccolta di canzoni mostra il viaggio di Anna attraverso la maturità: si arrende alle proprie difficoltà, problemi e domande interiori per aprirsi, ritrovarsi e crescere.

In effetti, il suo prossimo album di debutto, fissato per l’autunno 2021, parla di speranza e di giorni migliori. Ma è nella vulnerabilità di Still I Wait che la cantautrice svedese trova la sua forza e la sua capacità di recupero, permettendole di cantare di un futuro più luminoso.

La title track “Still I Wait“, una traccia piena di onestà e auto-stima, è accompagnata dal bellissimo video girato a Lisbona, in Portogallo, con la regista Savannah Setten, visibile a questo link.

“I’ve usually been alone in my music videos, this is the first time I’ve worked with other people on-screen. It was interesting to depict loneliness in a different way. How people can be close together but still feel disconnected and how it can be a challenge to reach out in isolation. It definitely wasn’t made with a quarantine situation in mind but it ended up being strangely reflective of the times.
‘Still I Wait’ was filmed right after ‘Once’ so it was great to work with the same director and crew again. The building we were in turned out to be an abandoned hospital, and it was a night shoot, which combined made for a pretty special atmosphere. Nearly everything in the video was filmed with a large crane camera which went in and out of the windows, it was almost like a character in itself. Fun shoot.”.
(ANNA LEONE)

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *