BODAH – Alligatore d’agosto

“Alligatore D’Agosto” è il primo singolo estratto da “Nessun Incubo Per il Sole”, album d’esordio del progetto musicale BODAH, co – prodotto con Trulletto Records e distribuito da Believe. Il brano rispecchia pienamente lo stile di scrittura adottato nel disco: ermetico, discontinuo, simbolico e alle volte allucinato.
Si tratta di una narrazione costruita per immagini, ricordi, suggestioni e visioni raccontate senza un ordine ben preciso.
Partendo dall’animale citato nel titolo, spazzino della natura e simbolo di vita e di morte e quindi di contraddizioni, creatura di terra e d’acqua, un susseguirsi di polaroid va mescolandosi a sentimenti, emozioni e sovra pensieri.
Non mancano i sapori e le sensazioni che le stagioni citate suggeriscono, in questo caso quella estiva, soprattutto quella pugliese, così fortemente calda, stepposa, quasi western.
“Alligatore d’agosto” è un brano che non vuole e non può essere effettivamente spiegato nei suoi significati, così come nel resto dei brani di BODAH.
Il suggerimento è quello di lasciarsi andare ad una libera interpretazione o addirittura di non dover interpretare alcunché.

CREDITS:
Marco Meledandri: voce, chitarra acustica, chitarra elettrica, basso, testi e composizioni
Giovanni Valentino: chitarra slide
Giovanni Todisco: batteria
Daniele Strippoli: piano, organo elettrico
Fabrizio Pastore: arrangiamenti organo elettrico
Videoclip ideato da Marco Meledandri e Zebra, diretto e girato da Zebra, montaggio Fabrizio Pastore (Mulus Film)
Una co- produzione Trulletto Records & BODAH
Distribuzione: Believe Music Distribution

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *