CACTUS ? -Late Night Noises

LATE NIGHT NOISES è il nuovo video dei CACTUS?. Il brano, in uscita per Costello’s Records / Peermusic, segue a distanza di un mese la pubblicazione di Shy Hearts Club. I due singoli anticipano l’album NO PEOPLE PARTY, in uscita a febbraio.

LATE NIGHT NOISES è una sirena che interrompe la festa, l’empatia intermittente che fa perdere il contatto con chiunque. Gli occhi si soffermano su azioni che velocemente si moltiplicano, finiscono ed ognuna lascia un momento di rabbia inspiegabile. Il video è una rappresentazione visiva del concept della canzone attraverso luci stroboscopiche e parole intermittenti.

CREDITS
Video girato e diretto da Michelle Pan e Cactus?

Produzione a cura di Cactus?
Registrato presso From Da Cove e Ferrari Recording Studio
Mixaggio e master a cura di Damiano Ferrari

I Cactus? sono:
Simone Marchiori – chitarra, campionatore, synth e voce
Francesco Lunardon – batteria e voce
Andrea Berti – basso, campionatore, synth e voce

BIO
Quella dei cactus è per definizione una famiglia di “piante succulente”. Quella dei Cactus? è una band che, non a caso, di succo ne ha eccome, e pure di quelli belli corroboranti. Perché se c’è qualcosa in cui questi tre ragazzi da Tezze sul Brenta non scarseggiano sono energia, immediatezza e capacità di far sentire, a te che ascolti, quanto li gasi a mille suonare. Il loro stile, che come nel video di “Song 2” dei Blur, poga tra le pareti dei generi surf rock e post punk, ben miscelati in una voluta atmosfera lo-fi, è qualcosa che arriva dritto a testa, stomaco e piedi, senza troppe manfrine, senza ruffianerie.

Così, con dalla loro una schiettezza e un’ironia evidenti anche nel titolo del loro EP “Sorry For My Accent”, uscito nell’ottobre del 2016 (poco dopo la loro partecipazione al notevole Home Festival di Treviso e dopo oltre 80 live tenuti nel Triveneto), sono riusciti a finire, con il primo singolo “I Don’t Think It’s Good For You To Stop Smoking” nella playlist Spotify (settembre/ottobre 2016) della nota etichetta inglese Domino Records, casa di artisti conosciutissimi come Arctic Monkeys e Franz Ferdinand.
Portatori sani di belle vibrazioni, nel 2017 i Cactus? si trovano al centro di una storia che ha come protagonisti casualità e genialità. Un giorno, infatti, i 3 hanno caricato su Soundcloud la base di un loro pezzo, ancora senza testo né voce. Ebbene, quel beat ha fatto impazzire un rapper di Denver di nome Bohdi, che ha contattato i Cactus? chiedendo loro di poter rappare su quel sample. Ed ecco che in un annullamento delle distanze che rende il web una cosa meravigliosa, è nato il pezzo “Amazing”. Ma la cosa davvero straordinaria è che di “Amazing” è stato buttato su YouTube un video che è diventato in poche ore virale, portando un’inaspettata notorietà tanto a Bohdi quanto ai Cactus?. Cactus? che, sulla scia di questo momento un po’ magico, sono pronti, con il loro primo LP in uscita a febbraio 2019 a spazzare via ogni dubbio sul fatto che, se si ha sete di musica schietta, sono loro la band a cui fare riferimento.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.