CASABLANCA feat. Look Closer – Guardarti Da Vicino

CASABLANCA – “GUARDARTI DA VICINO” feat. LOOK CLOSER, IL SINGOLO DAL SAPORE R&B RACCONTA IL RAPPORTO TRA I DUE ARTISTI

Guardarti da Vicino” è il secondo singolo di Casablanca, realizzato in duetto con la misteriosa Look Closer, scultrice che si approccia per la prima volta al mondo della musica.

Il sapore del brano è differente dal precedente “Lacrima di Luna, n.1”. L’atmosfera più calda e morbida, dai contorni R&B, entra in contrasto con i tratti più freddi e malinconici del testo, amplificati dal rumore del mare che s’infrange sugli scogli d’inverno.

Il testo, scritto a quattro mani dai due artisti, vive di atmosfere e luoghi che entrambi hanno conosciuto, affrontato e vissuto, anche se in spazi e tempi diversi. La storia al centro della canzone racconta di un rapporto umano, non necessariamente d’amore, che potrebbe essere quello tra i due. Le parole volano leggere, ma portano ad una dichiarazione importante, di affetto infinito, inquadrato in una frase chiave del testo: “quando ti guardo dentro agli occhi, vedo l’universo cosparso di stelle”.

Il videoclip di “Guardarti da Vicino”, realizzato con la partecipazione di Marcello Della Puppa e la fashion stylist Caterina Vio, corona questo esperimento creativo. È una fedele trasposizione visiva della canzone. Viene data importanza al rapporto tra le due anime, che fluttuano in luoghi e tempi sconosciuti, nebulosi e misteriosi: da un jazz club anni venti ad un rave sulla luna, passando per un antico tempio giapponese.

CASABLANCA

Casablanca, pseudonimo d’arte di Giovanni Fumiani, è un cantautore classe ‘98 nato a Venezia e trasferito a Bologna nel 2017 per proseguire la sua formazione musicale. Avvicinatosi al mondo della musica molto presto, ha avuto la possibilità di studiare chitarra, canto, sassofono e pianoforte dall’età di 7 anni. Dopo diverse collaborazioni con vari musicisti della sua zona, nel 2013 nascono i Vinile, band con cui ha sviluppato un progetto che mescola il rock psichedelico al soul ed al blues. Il gruppo, oltre ai molti concerti e festival, nel 2018 ha partecipato al concorso mondiale “Voice of Astana” (Kazakistan) rappresentando l’Italia durante la kermesse e nel giugno dell’anno seguente ha preso parte alle finali del 32° festival di Sanremo Rock, all’interno del celebre teatro Ariston.

Da sempre appassionato alla grande storia della musica italiana (Lucio Dalla, Mia Martini, Battisti e Ornella Vanoni) e alle sonorità legate alla black music, dal jazz all’R&B (artisti come Duke Ellington, Nina Simone, Marvin Gaye, Etta James o George Benson), per molti anni tiene nel cassetto il suo sogno di mescolare queste influenze in un progetto musicale capace di rappresentarlo a pieno.

Nel 2020, con l’arrivo della pandemia e le conseguenti restrizioni, Casablanca riesce finalmente a trovare del tempo per concentrarsi su sé stesso, riuscendo a mettere a fuoco la propria identità musicale. Lo stesso anno inizia a scrivere nuova musica con un’anima differente, “una luce di colore diverso”. Il progetto rappresenta tutte le tematiche a lui care: la sua storia, l’amore per la Luna e per l’universo che la circonda, il suo modo di vedere il mondo e le proprie emozioni. Casablanca stesso lo definisce “un viaggio dentro al cosmo della mente”, capace di coinvolgere tutto ciò che, a suo parere, deve essere veramente coinvolto per fare musica. L’artista è autore, compositore e produttore di tutti i suoi brani, nei quali collabora anche con diversi musicisti e amici. A maggio del 2021 esce “Lacrima di Luna, n.1” il primo singolo che anticipa il suo album di debutto, seguito in autunno dall’ultimo “Guardarti da Vicino“.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.