COLLECTIVIO – Teste pazze

“Teste pazze” il primo singolo di Collectivio,musica come riscatto sociale nella “Terra dei fuochi”.

Caivano non è solo Terra dei fuochi, Parco Verde, spaccio di droga e camorra, ma è anche fermento, talenti e voglia di emergere per raccontare un’altra faccia del territorio.

“Teste pazze” è il primo singolo di Collectivio , su etichetta ed edizioni Suono Libero Music.

Un’opera frutto di un open project che vuole mescolare musicisti, interpreti, suoni meticci ed urban in un crossover senza barriere con lo scopo primario del fine sociale.

COLLECTIVIO

Comunicare se stessi ad un’altra alla collettività, il pubblico. La parola Collectivio,  prende spunto dal latino “collectus” (part.perf. di colligo) che significa radunato, riunito. L’accostamento del sostantivo è alla parola radio. Esistono numerosi elementi tra metalli pesanti e sostanze radioattive che presentano la medesima desinenza. Alcuni esempio sono: cadmio, mercurio, tallio, vanadio, uranio, radio, torio, polonio, plutonio, tecnezio, americio.  Quindi collectivio diventa un unione ma allo stesso tempo una sostanza tossica e nociva contro i detrattori della cosiddetta “Terra Felix” di cui Caivano fa parte.

IL BRANO “TESTE PAZZE”

Il brano in questione unisce tre giovanissimi artisti: Kashume (rapper), Biagio Magri (beatmaker), Matthew M. (chitarrista) diretti musicalmente da Vincenzo Falco (Capone & Bungt Bangt) che ne ha curato la produzione artistica.

Racconta la storia di redenzione di Antonio, 29 anni, figlio di operai, finito sulla strada della malavita ed arrestato per spaccio nel 2019, oggi ai domiciliari.  Attraverso il suo esempio l’invito a seguire le proprie passioni, l’amore ed a lottare per la legalità.

Dedicato alla memoria del batterista Carmine Natale, c’è l’Over The Edge Contest, manifestazione giunta alla seconda edizione. La rassegna, totalmente gratuita per gli iscritti, mira a scoprire ed incentivare nuovi progetti musicali. Al vincitore un contratto discografico completo di produzione, videoclip e comunicazione di un singolo . Da questa fucina è nato proprio Collectivio.

Le iscrizioni, che chiudono il 30 marzo, hanno già registrato oltre 150 mail di candidature spontanee.

Tra queste la commissione artistica sceglierà i partecipanti al contest che avrà luogo a maggio prossimo.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *