DIRA – Bla bla bla

“Bla bla bla” è la scoperta del proprio posto nel mondo. Un’analisi dei rapporti umani, nuda e

sincera, che esprime l’identità in evoluzione della cantautrice e della “persona” nella sua totalità.

Il videoclip è l’universo in cui DIRA, ovvero la creatura che nel video nasce, si esplora, muta, si

lib(e)ra, attraverso la metafora semplice ma iconica della farfalla.

DIRA si muove in un mondo estraneo, a volte privo di vera comunicazione ma pieno di input, in cui

lei cerca se stessa e si trasforma.

Tale universo è rappresentato simbolicamente dallo studio dell’artista romano Corrado Delfini.

Si crea una sorta di “percorso” in cui colori, forme, oggetti costruiscono passo dopo passo la

crescita di DIRA, che grazie al body painting si è trasformata in una delle creature dall’anima

dipinta dallo stesso artista.

Corrado Delfini, offrendo il proprio studio quale set, location reale e simbolica, è collaboratore e cocreatore

dell’universo di riferimento del videoclip, ma è divenuto anche un alter ego di DIRA, in

quanto artista che cerca la propria identità e dimensione attraverso un’espressione propria, unica.

Nota dell’artista Corrado Delfini:

A volte mi domando cos’è un’opera d’arte? Una semplice traccia? Una testimonianza? O

semplicemente un documento da decifrare o scardinare? Ogni artista con il suo specifico

linguaggio, cerca di trovare un dialogo non solo da un punto di vista estetico ma soprattutto

attraverso la sperimentazione costante di nuovi linguaggi che grazie all’arte si manifestano

fondendosi l’uno con l’altro. La sintesi dei rapporti umani spesso crea interessanti sinergie

plastiche, e Dira è un esempio concreto e reale. Leggera come una farfalla ha attraversato la

bidimensionalità del mio universo cromatico alla ricerca di se stessa e del proprio posto naturale in

un mondo estraneo e in continua evoluzione. Il linguaggio raffinato della cantante Dira, ha scandito

il tempo per affrontare un suo percorso periferico all’interno di forme astratte alla continua indagine

di una sua specifica identità, che diventerà pian piano un vero e proprio “Intimismo Cosmico”.

 

Credits:

Scritto e composto da DIRA;

Produzione artistica di Valter Sacripanti;

Con la collaborazione di Davide Piludu Verdigris;

Piano, synth e elettronica: Cristian Pratofiorito;

Chitarre: David Pieralisi;

Mixato e masterizzato presso Forward Studios di Grottaferrata.

Video girato nello studio e con la speciale collaborazione dell’artista Corrado Delfini.

Regia: Francesco Spagnoletti.

Direttore di Produzione: Sarah Panatta;

Direttore della fotografia: Luca Galasso

Trucco e body painting: Francesca Valiani

Un ringraziamento particolare a Monica Pirone

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.