FRANCESCO PECS – Apologia del kebab

Il videoclip di Apologia del kebab, il nuovo singolo di FRANCESCO PECS, pubblicato il 10 Settembre 2021 via Nufabric Records.

Un brano dedicato a uno dei grandi eroi contemporanei e ultimo difensore della libertà e dell’uguaglianza: il kebabbaro. “Ci puoi andare in qualunque condizione, con qualunque abbigliamento, in qualsiasi stato d’animo e per pochi euro sarai nutrito”.

Il singolo vede la partecipazione del rapper torinese Brattini e anticipa il primo album di Francesco Pecs, Ah! Fantasia, la cui uscita è prevista per l’autunno.

Così Francesco Pecs racconta la genesi del videoclip:

“Pecs e Brattini vogliono girare il videoclip della nuova canzone che hanno registrato. Il tema del brano è il kebabbaro e la sua elevazione ad eroe della contemporaneità. Dunque l’idea per il video sembra quasi obbligata: ambientare il video in un ristorante Döner di Torino.

Poi il tempo passa e come si suol dire “se vuoi far ridere Dio, raccontagli i tuoi progetti”. Il Covid-19 è la nuova priorità del mondo. Ed ecco che I kebabbari sono tutti chiusi e i possibili collaboratori per il videoclip abbandonano uno ad uno un progetto evidentemente infattibile. La soluzione è una sola: ordinare su un’app dei rotoli con tutto senza piccante e mangiarli cantando in playback in uno dei più classici street video rap. Alla fine trionferà l’amore.

La storia ci viene raccontata da un narratore d’eccezione (il montatore del video), che si lamenta, tramite delle brevi schermate scritte, delle problematiche del lavoro in cui si è andato ad imbarcare”.

FRANCESCO PECS – “Apologia del kebab” feat. Brattini (Official video)
CREDITS BRANO
Tastiere: Benjamin Ventura
Basso: Adriano Matcovich
Batteria: Francesco Aprili
Supporto artistico: Gabriele Gelo Signorino
Mix e Master: Stefano Luciani @Nufabric Basement Recording Studio
Prodotto da Benjamin Ventura e Adriano Matcovich

CREDITS VIDEO
Scritto da Brattini, Marco JeanReeno, Francesco Pecs
Regia e Montaggio: Bndcks
Comparse: Supernino, Ilaria Pent, Guccio

Label: Nufabric Records
Publishing: Kobayashi Edizioni
Distribuzione: The Orchard

 

FRANCESCO PECS – BIOGRAFIA

Francesco Pecs è un cantautore, autore e rapper di Ancona. Inizia a parlare in terza persona già a 18 anni, nella sua prima e timida biografia artistica. Nel 2018 ha pubblicato due singoli in maniera indipendente: “Le gambe di Letizia” e “Mandarini”, ottenendo un riscontro positivo di pubblico. Nel 2018 si è classificato secondo al premio “Piero Ciampi” di Livorno, uno dei più importanti concorsi nazionali per cantautori emergenti, ricevendo una menzione speciale e l’invito a suonare per uno degli eventi del premio. Ha partecipato, grazie a due borse di studio, ai corsi da autore e compositore al CET di Mogol. Quello di Francesco Pecs è stato definito un “cantautorato agrodolce”, per il suo uso dell’ironia e per l’attenzione verso le sfaccettature della quotidianità.

Nel corso della sua attività dal vivo ha condiviso palchi e festival con Dargen D’Amico, Murubutu, Gianmaria Accusani, Angela Baraldi. Nel 2021 uscirà il suo primo disco, “Ah! Fantasia”, per l’etichetta Nufabric Records.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *