GERO RIGGIO – Luci rosse luci blu

il videoclip di “LUCI ROSSE LUCI BLU”, uscito per Carioca Records/BMG (ASCOLTA QUI) e attualmente in rotazione radiofonica, brano con cui ilcantautore siciliano GERO RIGGIO ha vinto la quarta edizione del contest musicale “Sicurezza stradale in musica” organizzato da Anas (Gruppo FS Italiane) in collaborazione con Radio Italia nell’ambito della campagna “GUIDA e BASTA” sulla sicurezza stradale www.guidaebasta.it e che gli ha permesso di esibirsi ai concerti di Roma del Primo Maggio, di Radio Italia Live a Milano e al Giffoni Film Festival, nonché di partecipare ad altri eventi organizzati nell’ambito del progetto sulla Sicurezza Stradale.

 Tra inquadrature contrastanti, primi piani e inquadrature larghe, telecamere fisse e in movimento ed effetti di luce, il videoclip, per la regia di Francesca Feola (Produzione esecutiva a cura di Pirene Srl e la direzione artistica di Laura Frati Gucci) è ambientato in un edificio senz’anima e in area urbana che evocano sensazioni di angoscia, confusione, ricordo, frustrazione e pentimento dell’attore, mentre Gero Riggio ne veicola la storia. Non c’è un reale protagonista piuttosto frammenti di un personaggio, il tutto con lo scopo di ottenere un impatto visivo intenso in armonia con la musica, per consegnare al pubblico un messaggio in cui riconoscere un proprio vissuto o semplicemente con cui entrare in empatia.

 “Luci Rosse Luci Blu” è quella canzone che arriva dritta come un pugno nello stomaco, per il suo essere così cruda e così vera. racconta il cantautore sicilianouna canzone senza filtri che racconta alcuni flash che si sovrappongono nella mente di chi si trova disteso per terra dopo aver avuto un incidente stradale. Si scatenano in lui sentimenti ed emozioni profondi nell’animo, si materializzano sfuocate tutte le scene tragiche del caso: l’arrivo dei soccorsi, la gente che guarda attonita la scena e non riesce a capacitarsene… immagini che si proiettano in una dimensione surreale, non persuadendosi del fatto che quella felicità e allegria, dopo aver bevuto qualche bicchiere, si fosse trasformata nell’opposto. Ma per fortuna alla fine della canzone si scopre che è solo un incubo, un terribile incubo che genera però nel cuore del protagonista una promessa, di non toccare mai più un volante dopo aver bevuto.

 Il brano è stato registrato tra il Masterplay Studio di Mussomeli (CL) e l’House Of Glass di Viareggio (LU) a marzo del 2022.  Voce e cori: Gero Riggio; Chitarre Acustiche ed Elettriche: Peppe Milia; Batteria: Francesco Foti; Piano, Archi, Programmazione, Arrangiamento, Missaggio e Mastering: Leo Curiale. Prodotto da Leo Curiale.

 

GERO RIGGIO è un cantautore siciliano classe ‘87. Nel 2007 è Finalista al Festival di Castrocaro con prima serata su Rai Uno. Nel 2009 pubblica il suo primo demo album “Guardando nel mio specchio” che contiene il singolo “L’Indistruttibile” ripubblicato sulle compilation di Radio Tour Festival e Suono Siciliano (distribuzione USA, Argentina e Canada). Nel 2010 è protagonista di una puntata di “Italia Ti canto” in onda su Rai Due dove presenta due brani dell’album.  Nel corso degli anni Gero viene scelto come Open-Act di alcuni concerti di Ron e Francesco Tricarico.

Partecipa nel 2018 con il brano “Svuoto Il Bicchiere” dedicato a Paolo Borsellino, al Premio “Musica Contro le Mafie” riuscendo a centrare la vittoria assoluta del contest con la vittoria del Premio Winner Tour (organizzazione di un Tour Promozionale con tappa conclusiva nel prestigioso Club Tenco a Sanremo) e del Premio Speciale “Polizia Moderna” assegnato dalla Polizia di Stato che insieme al MIUR invitano Gero come ospite istituzionale alla “Notte Bianca della Legalità” organizzata dall’Ass.Nazionale Magistrati e in “Palermo chiama Italia – 23 maggio” esibendosi all’Albero Falcone davanti ad oltre 15.000 persone. Lo stesso anno è ospite all’Unlocked Selinus Festival 2019, il più grande Festival di Musica Elettronica organizzato nel Sud-Italia nel Parco Archeologico di Selinunte. A Gennaio del 2020 pubblica l’Album di inediti ““Un Anno In Più” (ascolta su Spotify).  Lo stesso anno viene selezionato da “Musica contro le mafie” tra i dieci residenti finalisti in “SoundboCS” la prima Music Farm a sfondo civile mai realizzata in Europa, esperienza in cui realizza il brano inedito “Da Capo” che viene inserito nella compilation pubblicata a Febbraio ‘2021 e contenuta (insieme ad altri contributi realizzati nel corso del Farm) nel “Soundbocs Diary” un libro a lettura aumentata che viene presentato a Casa Sanremo. A marzo 2022 è uscito “TRAME (etichetta discografica Carioca Records/distribuzione Artist First – ASCOLTA BRANO), nuovo singolo che dà il via al nuovo progetto del cantautore siciliano, accompagnato dal videoclip GUARDA VIDEO.

Partecipa e Trionfa, con il brano inedito “Luci rosse luci blu” al contest “Sicurezza Stradale In Musica” indetto organizzato da Anas (Gruppo FS Italiane) in collaborazione con Radio Italia, vittoria che gli ha permesso di esibirsi sul palco del Primo Maggio Roma, nel preshow di Radio Italia Live a Milano, e al Giffoni Film Festival, nonché di partecipare ad altri eventi organizzati nell’ambito del progetto sulla Sicurezza Stradale. Inoltre il brano è stato distribuito sul mercato discografico da BMG Rights Italia e promozionato sui canali di Radio Italia partner del contest.

 Francesca Feola (la regista del Videoclip di Gero) è una regista ed autrice specializzata nel video editing. Da sempre appassionata di cinema, musica e tecnologie digitali si è avvicinata al settore della comunicazione seguendo il corso di regia cinematografia e montaggio video presso la Scuola di Cinema Pigrecoemme. Da qui la decisione di iscriversi al corso di laurea MEDIA-ART Nuove tecnologie dell’arte presso l’ABA di Frosinone. Da più di 10 anni lavora come freelance nell’ambito della comunicazione collaborando con enti culturali (MiBACT), Ong (WWF, Azione contro la Fame, ActionAid) e politici, case editrici, tv (LA7- Eden, Rai – Geo, Rai Doc), produzioni cinematografiche (Alveare Cinema, Visioni Segrete) e teatrali. Appassionata di scrittura ha lavorato come autrice per quotidiani di informazione nazionale (tra questi TODAY.IT). Ha collaborato inoltre anche alla stesura di testi e spettacoli teatrali (Associazione Spazio Disponibile). Nell’ultimo anno lavora per l’agenzia PIRENE con la possibilità di partecipare a bandi di gara nazionali ed internazionali e dedicarsi ad obiettivi e tematiche sempre nuove e stimolanti.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *