GIULIO KALIANDRO – Gli amori più importanti

Il videoclip di “GLI AMORI PIÙ IMPORTANTI”, nuovo singolo del Rocker tarantino Giulio Kaliandro.

Il videoclip, girato in Puglia e diretto da Cesare Capone, è un inno alla gioia, all’amore e alla fedeltà, la rievocazione dei buoni sentimenti di una volta radicati nell’esperienza e nelle terre meravigliose che circondano la città natale del cantante, Taranto.

Gli amori più importanti è il terzo brano estratto dal terzo album solista del cantautore pugliese ‘‘NON TOCCATE I BAMBINI”, un disco che tratta il delicato tema della violenza sui bambini.

“Gli amori più importanti” è dedicato da Giulio Kaliandro al figlio. Attraverso le dolci parole del brano, l’autore gli promette che ogni volta che il figlio lo vorrà, lui sarà pronto ad aiutarlo. Giulio Kaliandro ripercorre così alcuni momenti felici dell’infanzia del figlio, dalla nascita fino all’inevitabile distacco che però non è un addio ma soltanto un arrivederci.

Il nuovo singolo di Giulio Kaliandro è un brano che stravolge l’immagine che ha sempre dato di sé l’autore. È una bellissima eccezione che si distacca dagli altri 8 brani dell’album “Non toccate i bambini”, composizioni di matrice Rock, per un allontanamento dal suo stile e dal suo timbro che è essenziale per un riavvicinamento al figlio, un brano che però fa capire la spiccata versatilità del noto musicista, bassista, compositore, produttore discografico, che vanta collaborazioni con importanti artisti italiani ed internazionali in Tour e in studio di registrazione.

Nel brano, interamente composto da Giulio Kaliandro, è presente come Special guest Luigi Schiavone, noto chitarrista e coautore di Enrico Ruggeri.

“Gli amori più importanti della vita/Non ti tradiranno mai/Il calore della tua famiglia/Sempre ti accompagnerà”

Il ricavato della vendita sarà devoluto a favore della ricerca sul cancro.

BIOGRAFIA 

Giulio Kaliandro, rocker, cantautore e produttore discografico, nasce a Taranto e da giovanissimo si trasferisce a Milano per realizzare i suoi progetti artistici. Comincia a studiare musica e composizione già dalla tenera età di sei anni: nasce così una passione che lo accompagnerà negli anni avvenire e che si concretizzerà nel lavoro della sua vita.

Ben presto si fa notare per le sue doti di polistrumentista/cantante ed inizia a collaborare, produrre e suonare con artisti famosi italiani ed internazionali quali Rick Wakeman degli YES, Billy Preston, Sam More, Banco del Mutuo Soccorso, Amanda Lear, Toto Cutugno, Albatros, Vince Tempera, Maurizio Vandelli, Roberto Cacciapaglia, Mauro Pagani, Le Vibrazioni e Francesco Sarcina, Aida Cooper, Pino Scotto, Vanadium, Mia Martini, e molti altri.

Con alcuni di questi artisti gira il mondo in Tour, esibendosi nei più importanti teatri, palazzetti, stadi e locali live.

La sua carriera conta l’incisione di otto 45 giri, due dischi Mix e la pubblicazione di due album quali “Kaliandro- Reggata del sud” e “KS – On Fire”, nato dalla collaborazione con la sua band Glam- Rock, con la quale partecipa a molti programmi e manifestazioni canore in onda su reti RAI e MEDIASET.

Giulio vince numerosi premi importanti, tra cui due Ambrogini d’ oro (massima onoreficenza della città di Milano), Premio Rino Gaetano ’84 su Rai 1, Premio Stefania Rotolo, Premio Breil ’84 per l’operosità artistica e Premio Boario Terme, condotto da Mike Bongiorno su Canale 5.

Insieme a Roberto Cacciapaglia realizzano tra i più importanti jingles pubblicitari e musiche d’accompagnamento per documentari, tra i quali emerge quello della Testa Rossa Ferrari che fa il giro del mondo.

Da marzo 2020 in tutti i webstore il suo terzo album “Non toccate i bambini”.

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.