GRAVESTONE – The Deathwish

L’ultima fatica dei Gravestone è questo strano ma intrigante mix fra un lyric video e un videoclip vero e proprio, registrato, lavorato e post-prodotto da Giovanni Masotti e Daniele Coccia di “Videò”. Sarete travolti da un fiume di note, di sensazioni e di emozioni che vi “costringeranno” a guardarlo molte volte per apprezzare ogni minimo dettaglio; insomma, un’esperienza nella quale non saprete dove posare (e riposare) gli occhi.
La canzone è “The Deathwish” inclusa nel primo album “Simphony of Pain” (rigorosamente con la “i”) del 1994 e ri-arrangiata dalla formazione attuale, quella dell’ Ep “Proud to be Dead” (salvo un paio di nuovi ingressi in line-up). Da qui, l’idea di sfornare un Ep chiamato “Simphony of Dead”, che include anche un altro brano del primo disco: la frenetica “The children are Waiting”; quest’ultima sarà sprovvista di videoclip, ma potrete trovarla nelle versioni digitali e fisiche (surprise edition 😜) di “Simphony of Dead”. I brani sono editi per Elevate Records, registrati e mixati al “Trick Studio” di Andrea Mattei e sono stati masterizzati nei “Finvox Studios” da Mika Jussila (Stratovarius, Lordi, Nightwish ecc); l’artwork è stato realizzato da Gianluca Carlini di “JVA – Jahn Vision Art”.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.