GULINO – Il teatro é la mia chiesa

 

Gulino, frontman dei Marta Sui Tubi,  e Andrea Scanzi firmano insieme il brano “Il Teatro è la mia chiesa”, prodotto da Fabio Gargiulo per Woodworm in distribuzione Universal

 https://open.spotify.com/album/4YSOuxdo5K6zHc2q5GEHsl

 Un inno impegnato e attuale, urgente e necessario, come dichiarazione damore ad un mondo che sentiamo troppo lontano, per celebrare chi sa trovare qualcosa di sacro fuori da una chiesa, dentro un teatro, in un racconto intimo e personale. Per gridare la fede di chi vede nel palco il suo santissimo altare.

Il brano è accompagnato da un videoclip diretto da Alessio Piazza e Francesco Dinolfo, il video è ambientato nel Complesso Monumentale di Santa Maria della Grotta di Marsala ed è stato girato con la tecnica del FPV(first person view) grazie a  un drone controllabile a distanza con un visore 3d che simula la prospettiva del volo di un uccello.

 “Non avrei mai pensato di scrivere una canzone. Ci speravo, ma mi serviva una spinta. Una congiuntura astrale. O un pazzo tanto bravo quanto scellerato che me lo chiedesse. Quel pazzo è stato Giovanni Gulino, che ha visto una mia diretta Facebook – e già questo è gravissimo! – ed è rimasto chissà perché colpito da una frase che avevo buttato là senza accorgermene.

La frase era Il teatro è la mia chiesa”.

Lavevo pronunciata poco dopo che il governo, con un DPCM, aveva deciso a ottobre di chiudere i teatri e tenere aperte le chiese. Mi pareva unincongruenza sanitaria e un pessimo messaggio culturale. Da lì è nata la nostra collaborazione. E dunque questa canzone, che è poi un grido damore per il palco. Larte. Il pubblico. Ovvero tutto che mi fa sentire, a tratti, addirittura vivo” – ANDREA SCANZI

“Ho scritto di getto strofa e ritornello, è incredibile come a volte l’ispirazione venga soddisfatta in pochi minuti quando hai chiaro il soggetto. Tutto è partito da una frase che Andrea ha pronunciato in una sua diretta; “il teatro é la mia chiesa”. Da lì ho cominciato a sviluppare una serie di parallelismi tra religione e performance artistica a cui probabilmente non avrei mai pensato senza le parole di Andrea. Mi é venuto spontaneo chiedergli se gli andasse di scrivere un altra strofa sulla base della mia linea melodica perché glielo dovevo in qualche modo e perché sapevo quanto gli fosse caro il tema trattato. Il teatro è la mia chiesa è una disperata dichiarazione d’amore e di mancanza verso il bellissimo lavoro che facciamo e che al momento ci è impossibile “professare”. Uso questa parola perché salire su un palco non è solo lavorare, è trasferire vita, amore e speranza al pubblico. Questa è la nostra “Messa” in scena.”GULINO

Crediti

Il testo è di Gulino e Andrea Scanzi

La copertina  del singolo è di Lorenzo Arrigoni, la foto è di Giulio Caruso

La regia del videoclip è di Alessio Piazza e Francesco Dinolfo

Si ringrazia la Regione Sicilia per l’autorizzazione a effettuare le riprese.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.