INDIGO & the SIRENS – Ghost in the sheets

Ghost In The Sheets è un singolo dell’artista indipendente italiano Indigo & the Sirens, il primo estratto dal suo EP di debutto The Cult Of Youth. Scritto e prodotto dallo stesso Indigo in collaborazione col produttore Robin Marchetti, il brano unisce l’elettronica alla musica sperimentale creando un’ambientazione sonora claustrofobica e onirica all’interno della quale l’artista narra un’insolita storia di amore platonico che si trasforma in un incubo ad occhi aperti durante la notte. Ad aprire la traccia troviamo la cantautrice Aradia Morrigan che interpreta lo spettro che infesta i sogni del protagonista. Nel Giugno del 2017 un video contenente un pezzo della canzone diventa virale su Facebook superando il mezzo milione di visualizzazioni in pochi mesi. Ghost In The Sheets contiene un’estratto de ”Il Cuore Rivelatore” di Edgar Allan Poe e un sample della canzone ”My Baby Left Me” di Arthur Crudup.

BIOGRAFIA DELL’ARTISTA

Unendo influenze come la dark wave, il dream pop, l’elettronica e molto altro, Indigo & the Sirens è il progetto indipendente del cantautore italiano Mario Ferrara. Originario della provincia di Salerno, prende in prestito il suo nome d’arte da concetti pseudoscientifici e dalla mitologia greca, un mix che descrive perfettamente il sound di questa nuova promessa della scena alternativa. Nato a Nocera Inferiore il 9 Maggio del 1996, si affaccia al cantautorato all’eta di 16 anni trovando rapidamente la formula perfetta per portare in vita storie e personaggi insoliti in ambientazioni sonore ricercate. Il suo ambizioso progetto inizia con il concept EP The Cult Of Youth, un lavoro barocco di elettronica dark e sperimentale dove  vocals androgini incontrano il suo range gutturale più scuro narrando storie di giovinezza, innocenza, morte, amore platonico e peccati. Nel Giugno del 2017 un video contenente un pezzo di Ghost In The Sheets, traccia contenuta nell’EP di debutto, diventa virale su Facebook dando vita a un modesto fanbase in continua crescita. Se Lana Del Rey e Dave Gahan avessero avuto un figlio probabilmente sarebbe stato Indigo & the Sirens.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.