KILLING MATTHEW – Naples Jazz

“Naples jazz”, proposto in una veste totalmente acustica, è sorretto da un arrangiamento minimale ed elegante che disegna un contrappunto armonico con la linea vocale; il basso di Salvatore Papotto (produttore artistico del duo) conferisce profondità e plasticità al tappeto sonoro.
Nel segno di una narrazione osmotica e deterritorializzante, i Killing Matthew sembrano regalarci la ricetta per esorcizzare la pesantezza del passato e la vertigine pericolosa dell’avvenire, facendo rivivere in musica-in un gioco di crossover e ibridazioni semantiche-la Parigi degli esistenzialisti e il Neapolitan Power, le dionisiache euforie celebrate nelle caves di Saint Germain e la porosità benjaminiana di una città in perenne divenire, capace di inglobare sempre nuove e sorprendenti costellazioni.
Il videoclip ufficiale di Naples Jazz, per la regia di Sébastien Dos Santos e Daniel Gziwdek, è ambientato nella Salle Noire di Grenoble; le atmosfere anni cinquanta e la scelta stilistica del bianco e nero si sposano alla perfezione con il raccolto intimismo del singolo.
La promozione del progetto è curata da Verbatim Ufficio Stampa della giornalista musicale Claudia Erba.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.