LAAGO! – Dormi

Dicono che le chitarre non siano più di moda, ma a noi delle mode non è mai fregato un cazzo.
Ci interessa la musica.
Laago! arriva da Roma, è un solista ma è anche un gruppo, ha mosso i suoi primi passi all’interno di una band che si chiamava Jacqueries (ma anche Boxerin Club) e che forse qualcuno ricorderà per un ottimo disco di indie rock cantato in inglese quando ancora queste cose erano all’ordine del giorno. È ancora giovanissimo, ancora innamorato di certa musica, ma nel frattempo è cambiato tutto il mondo intorno e anche il suo sguardo sulla vita.
Dopo avere pubblicato autonomamente una serie di singoli che hanno attirato l’attenzione di critica e pubblico come “Il mostro di Cleveland”, definita da Rolling Stone come la canzone che colmava il buco momentaneo lasciato dai Verdena, “Marianna” con la collaborazione di Jason Lytle frontman dei mitici Grandaddy e “La notte e le idee”, arriva ora al debutto ufficiale con 42 Records, che dopo l’estate pubblicherà l’album d’esordio intitolato “Le fasi del sonno”.
Dormi!, il nuovo singolo, è stato annunciato tramite l’invio di 100 mascherine per il sonno con stampato sopra il testo della canzone e che per tutto il mese di maggio hanno fatto capolino su alcuni dei profili instagram più interessanti, seguiti e vicini al nostro mondo.
Un piccolo biglietto da visita “fatto in casa” a cui hanno fatto seguito due presentazioni a Roma e Milano dove, all’interno di Spaghetti Unplugged al MI AMI Festival, Laago! ha suonato in anteprima proprio Dormi! in versione acustica.
Dormi! è un brano delicato e psichedelico, vicino per intenti e gusto al sound moderno di Tame Impala, Mac De Marco, Cloud Nothings e molti altri.
È stato prodotto, mixato e masterizzato da Andrea Suriani, uno dei produttori più affermati della scena italiana (Cosmo, I Cani, Calcutta, Salmo, Coez, etc etc) e anticipa un disco che piacerà sia agli amanti dell’indie rock americano (nell’album, oltre Jason Lytle, c’è anche Bob Nastanovich dei Pavement, vera e propria leggenda indie made in USA) che agli appassionati del nuovo sound italico. Quello più vero e di qualità.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.