L’ALBERO – Cenere

Cenere è una canzone, e una canzone può essere tante cose. Cenere sicuramente è un pensiero, un’idea che parte dalla realtà quotidiana, con le sue difficoltà, tutte davanti agli occhi fin da subito, fin dalla mattina, quando ci alziamo, ci guardiamo allo specchio, ci vestiamo, ci facciamo coraggio, prendiamo fiato, ci mettiamo le scarpe, usciamo e iniziamo a camminare.

Sì perché Cenere è anche un cammino, che ci fa rimbalzare nelle strade che abbiamo intorno, magari sempre le stesse della nostra infanzia, con l’aeroporto accanto, con le nuvole che si intrecciano alle gru industriali, abituati a guardare gli aerei che partono, ma alla fine senza partire mai, restando e non guarendo.

Cenere è i pensieri che stanno in fondo al letto, quelli che ci accompagnano nelle notti insonni e che poi vanno via, come le cose, come anche le persone. Cenere è vivere in un posto che prima bruciava e ardeva di passione e di vita, e che ora invece si è smarrito e rischia di non ritrovarsi.

Cenere è una canzone di speranza. Sì lo è.

È vero, niente dura, tutto svanisce e si assoggetta al tempo, esplode il mondo davanti a noi, sono morti tutti gli eroi, o quasi, alcuni pensieri restano, altri vanno via, ma sono certo, che in fondo niente è scritto, cara mia, niente dura lo sai, nemmeno i nostri guai.

È così, anche i guai, anche tutto ciò che non ci piace finisce, basta crederlo e volerlo. Questo e forse anche altro è Cenere, la mia nuova canzone. (Andrea Mastropietro/l’Albero)

CREDIT:
La canzone è stata scritta, arrangiata e prodotta da l’Albero che, oltre alla voce e ai cori, ha suonato sintetizzatori, chitarra acustica, chitarra elettrica.
Registrata questa estate tra lo studio Sam di Lari, Unnecessary recordings Bologna e casa di Andrea, Firenze. Masterizzata da Andrea Suriani.

Gli altri musicisti coinvolti sono:
Marco Biagiotti – Batteria, percussioni
Danilo Scuccimarra – Pianoforte, Rhodes
Mattia Gabbrielli – Basso
Francesco Marchi – Chitarra elettrica
Filippo Orefice: Flauto traverso, Sassofono

BREVE BIOGRAFIA:
L’Albero è il progetto solista in italiano di Andrea Mastropietro, ex voce e chitarra dei The Vickers. Con loro si è esibito in centinaia di concerti in tutta Europa, tra cui il Primavera Sound di Barcellona del 2014, scelti on line dalla direzione del festival.

Nel 2015 Andrea decide di dar vita al suo progetto solista, l’Albero, con il quale esordisce nell’aprile del 2015 con una cover di ‘Nel cuore, nell’anima’ di Lucio Battisti (QUI il video).

L’album di debutto, “Oltre quello che c’è”, è uscito nel 2016 su Technicolor Dischi ed è stato accolto positivamente da pubblico e critica, salutato come il risultato dell’unione di una vocazione musicale anglosassone con la tradizione musicale italiana.

Quella de l’Albero è una ricerca personale interiore verso una scrittura che attinge sia dalla musica inglese che da quella americana, passata e presente, con forti venature pop, psych e folk nel pieno rispetto della canzone italiana.

 

Il brano è in concomitanza con la Giornata Nazionale degli Alberi, accompagnato da un videoclip realizzato da Beatrice Cassarini

l’Albero è il progetto di Andrea Mastropietro ed esce su etichetta Santeria Records con distribuzione fisica Audioglobe e digitale The Orchard.

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.