LAPINGRA – Devo dirty di Luca

DEVO DIRTY DI LUCA è il nuovo video dei LAPINGRA. Il brano, in uscita per la label Bassa Fedeltà e disponibile dalla mezzanotte di venerdì 13 luglio su Spotify, segna l’inizio di un nuovo capitolo del duo romano, dopo le soddisfazioni cinematografiche e teatrali del musical Orfeo Aglinferi! e il fortunato concept album The Spectaculis.

DEVO DIRTY DI LUCA è un assaggio delle nuove sfumature sonore del duo romano, più minimali rispetto al passato e in equilibrio tra la grande tradizione dei cantautori italiani e il sound americano e britannico di band come Smiths Cure. Il riff di chitarra e i synth trascinano le parole di Angela in un vortice musicale di epoche musicali mai dimenticate.

Il video, diretto e realizzato da Viavattene, racconta gli eccessi e i ricordi delle due protagoniste, tra incroci pericolosi e attimi portati all’estremo che portano a un epilogo inaspettato.

“Devo dirty di Luca è una lenta e inesorabile discesa nei meandri più cupi della solitudine e dell’abbandono. Ma se proprio bisogna scendere nell’abisso, perché non andarci con un paio di jeans a vita alta e un fichissimo body di paillettes?” (Lapingra)

CREDITS
Una produzione Borotalco.tv – Bmovie Italia – Bassa Fedeltà – Lapingra
Regia, fotografia, montaggio, soggetto: VIAVATTENE

Con Andrea Lorena Cianchetta, Verdiana Meneghini, Mattia Iorillo
Assistente Operatore: IDIO
Aiuto Operatore: Umberto Petrocelli
VFX: Luca Boni
Costumista: Maria Elena Di Vincenzo
Scenografia: Antonia D’Orsi
Grazie a: Marcello Orlando, Matteo Stefani, Vladimiro Cutugno, Federico Cioffi

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.