MAX REPETTI – Steppin’

►Il compositore Max Repetti rivisita la sua opera STEPPIN’ pubblicata nell’album Pictures of Life adattandola alla regia del video dedicato al ballerino Giacomo Ruben Repetti .

●Artista: Max Repetti

●Album: Pictures of life

●Etichetta discografica: Level49 ©®

●Regia video: Roberto Dassoni

Location : Scuola di danza Choròs ( Piacenza ).

●●Contacts: info@level49.it

 Steppin’, l’opera composta da Max Repetti nel 2012 nata con l’intenzione di unire musica e danza, è stata scelta dal regista Roberto Dassoni per realizzare un video con la partecipazione del giovane ballerino Giacomo Ruben Repetti (Staatliche Ballettschule Berlin): https://youtu.be/7CDQV0NlcUc

Il compositore ha elaborato l’originale STEPPIN’ presente nel suo album Pictures of Life adattandolo all’idea del regista e del protagonista.

Recentemente un’altra composizione è stata utilizzata dal regista Roberto Dassoni come musica per un suo documentario. The Cornerè tra le la prime opera dell’album Pictures of Life.Scritta a Parigi nel 1997, vede due parti molto  distinte. La seconda dall’inconfondibile respiro Emersoniano.: https://youtu.be/YIN27Z0TeLU

Massimiliano Repetti nasce il 28 giugno 1970 a Piacenza, città nella quale si diploma in pianoforte al Conservatorio Giuseppe Nicolini con il M° Midori Kasahara.Nel 1996 si trasferisce a Parigi dove vivrà per quattro anni e completerà la sua formazione musicale studiando jazz presso il C.I.M. Ecole de jazz de Paris. Nel 2000 si trasferisce a Rouen (Normandia) dove insegna pianoforte sino al 2004,anno nel quale ritorna in Italia iniziando una serie di importanti collaborazioni artistiche sia a livello didattico che concertistico. Dal 2010 è Direttore nonchè insegnante di pianoforte e musica d’insieme ad Artemusica, scuola di musica ed arti di Piacenza da lui fondata.

Nel 2011 consegue il diploma di Biennio Superiore in Tecnologia del Suono presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.E’ stato pianista del Placentia Gospel Choir, tastierista dell’Italian Gospel Choir (Nazionale Italiana Gospel) e della cantante Melody Castellari. Dal 2010 al 2013 è tastierista della band del cantante-attore spagnolo Segio Muniz. Nel 2016 è uscito il suo primo album per pianoforte solo con composizioni originali “Pictures of Life” per l’etichetta Level49.

Pictures of Life è un viaggio strumentale iniziato nel 1995, quando scrissi il primo brano,che da il titolo all’album. La mia formazione musicale spazia dalla musica classica, al rock progressive al pop. Keith Emerson è stato ed è tuttora fonte di ispirazione, così come J.S.Bach e W.A.Mozart. 

“Pictures of Life è un affresco della mia vita. Ognuna di queste musiche rappresenta esperienze vissute, persone, colori, disperazione,speranza, città, silenzi.

E’ un romanzo itinerante tra New York a Parigi, da Rio de Janeiro a Roma, alla campagna natìa. Distanze colmabili dalle note che mutano le dissonanze in consonanze, tormentano la quiete e sospendono impossibili equilibri. Questa è la mia vita, questo sono io.” 

L’album è stato presentato in Brasile presso il Teatro Josè de Alencar di Fortaleza, lo Staatliche Ballettschule di Berlino, l’Institut du Monde Arabe de Paris. Dal 2013 al 2016 ha collaborato in qualità di arrangiatore per il cantante inglese Greg Lake, leader dei King Crimson ed Emerson, Lake & Palmer e per Eugenio Finardi. Arrangiatore del brano “In my dream” del cantante Jean Diarra per l’etichetta Level49. Dal 2016, pianista ed arrangiatore del duo Moonchild con la cantante Annie Barbazza. Questo progetto artistico ha dato luce all’album tributo per la carriera di Greg Lake “Moonchild”, prodotto da Greg Lake e Max Marchini per l’etichetta Manticore Italy. L’album è stato presentato al Caffè Oto di Londra e presso l’Auditorium della Fondazione Piacenza e Vigevano di Piacenza. Nel gennaio 2016 ha suonato con Annie Barbazza per la consegna della Laurea Honoris Causa attribuita a Greg Lake presso il Conservatorio G.Nicolini di Piacenza.

Il live

Max Repetti ha iniziato le esibizioni dal vivo nel 1991 come tastierista in duo per piano-bar in Emilia Romagna. Attività che continua fino al 1996, anno in cui si trasferisce a Parigi. Con il cantante italo francese Alberto Garbelli parte in tournée fino al 1997 con il quale si esibisce, tra gli altri luoghi, nei teatri di Lille, Rennes, Orléans, Aix en Provence, Montpellier, Dijon, e al Forum Les Halles di Paris per concerti tributo a Charles Aznavour. Dal 1998 al 2004 si consacra all’insegnamento della musica in Normandia. Nel 2004 fa ritorno in Italia dove continua l’attività didattica intervallata da importanti collaborazioni in concerti. Nel 2009 inizia una lunga collaborazione con la cantante Melody Castellari, figlia d’arte, con la quale presenta nei teatri italiani il suo album “Ci sarà da correre” diventa tastierista del Placentia Gospel Choir e dell’Italian Gospel Choir. suonando all’Auditorium Ranieri III di Monaco con Katia Ricciarelli, in Piazza Duomo a Milano, alla Fondazione Ferrero, al Blue Note di Milano. Dal 2010 al 2013 è tastierista della band del cantante-attore spagnolo Sergio Muniz con il quale promuove l’album omonimo e con Stef Burns in concerti dedicati a Vasco Rossi.

E’ protagonista nel 2016 come arrangiatore, strumentista e direttore artistico con la scuola di musica Artemusica, allo spettacolo musicale “Notte di musica” al Teatro Politeama di Piacenza.Ha tenuto in seguito concerti con Lorenzo Poli, Alessandro Bertozzi, Eugenio Finardi.

Pianista arrangiatore dal 2013 al 2016 di Greg Lake (Emerson, Lake & Palmer) per il quale ha partecipato come tastierista aggiunto nell’album Live in Piacenza (2013).

Con Annie Barbazza fonda il duo Moonchild, tributo alla carriera di Greg Lake e titolo dell’album omonimo per pianoforte e voce uscito nel 2017, prodotto da Greg Lake e Max Marchini,

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.