Mi Sento Indie si è presentato live a Bologna

12548928_1089255867858827_8178447796279263291_n

 

Sabato 30 gennaio all’Arterìa di Bologna si terrà il primo convegno nazionale “Verso i nuovi modelli della musica dal vivo” evento off della 3 giorni di “Fruit Exhibition”. Il convegno che avrà inizio alle 14 vedrà l’intervento di Giordano Sangiorgi del M.E.I., Assmusica, il circuito dei circoli Arci Real, il circuito della Rete dei Festival, le discoteche del Silb, il circuito dei live club KeepOn, i fesstival appartenenti ad I-Jazz e tantissimi altri protagonisti in via di definizione.
A partire dalle 21.00 si lascerà spazio alla musica suonata con la presentazione di “Mi Sento Indie”, progetto di sviluppo della produzione musicale indipendente promosso da Radio Coop, IRMA records, M.E.I. (Meeting delle etichette indipendenti) e Librerie Coop. Si alterneranno sul palco dell’Arterìa le prime 4 band selezionate da “Mi Sento Indie”: Remida, Mud, Carpa Koi e Wolther Goes Stranger.
“Mi Sento Indie” ha origine con l’obiettivo e l’ambizione di individuare e premiare l’innovazione e la creatività di nuovi artisti attraverso una adeguata visibilità, promozione e diffusione. Un progetto giovane quanto radicato per l’esperienza e le strutture messe in campo ma proiettato nel futuro per modalità, attitudine e visione a lungo termine nella costruzione e nel consolidamento degli artisti scelti e inseriti nel proprio roster.

CARPA KOI:
Giacomo Maria aka Carpa Koi, cantante e polistrumentista siciliano con all’attivo esperienze in band del circuito indipendente nazionale ed europeo, propone un cantautorato irriverente capace di giocare con i generi e le lingue per riflettere sulla quotidianità con dissacrante ironia.

MUD:
Con una chitarra, una voce e una loop station racconta un mondo intimo e coinvolgente fatto di passioni e di amori preziosi dove la musica scorre leggera mescolata a testi profondi, come l’acqua e la terra che si mescolano nel fango.

REMIDA:
I Remida propongono un pop rock maturo nel quale le sonorità internazionali incontrano la poesia dei cantautori italiani in ballate avvolgenti e brani energici capaci di valorizzare le diverse influenze musicali dei cinque componenti.

WOLTHER GOES STRANGER:
I Wolther Goes Stranger propongono un raffinato cantautorato dance dove la sporca malinconia dei suoni sintetici e il sax si amalgamano a testi che raccontano, con un senso di pacificazione, storie d’amore, piccole sconfitte e allontanamenti.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.