MOLAMOLA – Save the Waxflower

Il duo electro/post-rock romano MolaMola ha pubblicato il videoclip di “Save the Waxflower”, nuovo brano che anticipa l’album d’esordio del progetto, la cui uscita è fissata per il mese di maggio. Le sonorità rarefatte e sognanti del duo, che nelle proprie composizioni si ispira, tra gli altri, a Kiasmos, Tycho, Moderat e Jon Hopkins, fanno il paio con i paesaggi mozzafiato, naturali e artificiali, ripresi in time lapse e resi protagonisti del video curato da Gianluca Toffanin (MOLD Factory).

Così il duo commenta i significati del brano: “”Save the Waxflower” ha come concetto di base il voler appunto salvare e mettere da parte le persone e le cose a cui teniamo di più, nonostante le difficoltà che incontriamo. La canzone, in un concept più ampio all’interno del disco, permeato di positività e di speranza, vuole indicare la volontà da parte nostra di ricordare, e ricordarci, che le cose belle della nostra vita valgono molto, e vanno preservate.”

I MolaMola nascono dall’unione fra il mare, il cosmo, il cemento, l’ossigeno, l’aria. Atmosfere rarefatte, down-tempo, evocatrici di viaggi in barca a vela, camini crepitanti, citazioni anni ’90, montagne russe emozionali, video di UFO e piante bizzarre.

I MolaMola sono, anche:

Simone Balestro: chitarra, basso, synth, scheda audio

Guido Penta: batteria, percussioni, neuroni, Google drive.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.