Nuova Musica Italiana – 2 recensioni

UMBERTO MARIA GIARDINI – Ognuno di noi è un po’ Anticristo

 

Dopo l’ottimo album di esordio del 2012 “La dieta dell’imperatrice” Umberto Maria Giardini (dopo una lunga carriera con il nome di Motheni) torna con un intenso e lungo EP (quasi mezzora di musica) con 5 brani inediti  “Ognuno Di Noi E’ Un Po’ Anticristo”.

Il sound si divide tra sprazzi psichedelici e sonorità più alt-wave con frequenti richiami prog pur mantenendosi in veste sobria e mai finire in territori troppo pomposi.

Un buon ponte tra il precedente lavoro e quello che riserverà il prossimo album previsto per il 2014.

 

Woodworm

 

JOYCUT – PiecesOfUsWereLeftOnThe Ground

Nati nel 2001 e con una corposa discografia alle spalle che li porta al quinto album.E’ lunga e complessa la storia dei bolognesi JoyCut 

“Pieces…” è un lavoro prevalentemente strumentale dalle tinte epiche, ambient e non di rado vicino ad atmosfere care alla prima new wave elettronica (da Cabaret Voltaire ai più rinomati Kraftwerk) e che richiama anche le ultime esperienze dei nostrani Julie’s haircut.

Oltre un’ora di musica per 15 brani austeri e severi.

Irma

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.