Nuova Musica Italiana – 4 recensioni

PHILOS – Interno 3

Al terzo album i toscani PHILOS (precedentemente attivi con il nome Philomankind e maggiormente orientati verso un sound di estrazione psichedelica 60’s) compiono un enorme balzo in avanti. Prodotti da Vittorio De Scalzi dei New Trolls conservano l’approccio con melodie beatlesiane (irresistibile il beat di “Ambaradan”) ma a cui aggiungono un pizzico di prog e abbondanti dosi di pop tipicamente italiano e di canzone d’autore. Un album delizioso.

CABRERA – Nessun rimorso

Il quartetto modenese all’esordio con un ep di 5 brani in pieno mood post hardcore e con frequenti rimandi al post rock, ai Mars Volta, Fugazi e Gazebo Penguins. Il tutto bene eseguito e ispirato per quanto la materia sia ostica e non propriamente fruibile  per chi non è abitualmente vicino a questo tipo di sound.

MAJAKOVICH – Il primo disco era meglio

Con il secondo album la band di Terni sceglie completamente l’italiano per accompagnare un sound granitico che pesca dal miglior emo core (At the drive in, Get Up kids) ma anche da esperienze più mainstream come i Foo Fighters, soprattutto negli arrangiamenti vocali e dai nostrani Verdena dell’ultima esperienza di “Wow”.

VOSTOK – L’abitudine che ci fa stare a galla

Da Livorno un esordio infuocato di chiaro stampo post grunge in cui convergono frequenti rimandi ai primi Foo Fighters, Pearl Jam e ai Queens of the Stone Age in un assalto sonoro efficace  che non disdegna ricerca melodica e raffinatezza esecutiva.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.