SALA – Fammi dimenticare

Sala: è fuori il videoclip di “Fammi dimenticare” diretto da Daniele Barbiero

Zaino Seven in spalla, bandana e ragazzini in skateboard alla ricerca di un tesoro nascosto in una casa abbandonata: Sala ci trascina nelle magiche atmosfere degli  anni ’90 con il videoclip di “Fammi dimenticare”.

Zaino Seven in spalla, bandana e ragazzini in skateboard alla ricerca di un tesoro nascosto in una casa abbandonata: Sala ci trascina nelle magiche atmosfere degli  anni ’90 con il videoclip di “Fammi dimenticare” , il suo singolo esempio di prodotto da Federico Nardelli ( Ligabue, Gazzelle, Fulminacci, Galeffi).

Il video è stato diretto da Daniele Barbiero , un giovane regista con l’esperienza consolidata nel cinema come aiuto regia.

“Vista la nostalgia del brano, abbiamo voluto creare delle atmosfere anni ’90  scelte come protagonisti dei ragazzini che si imbarcano in un’avventura in stile Goonies , Stand by Me , alla ricerca di un tesoro nascosto in una casa abbandonata. Una leggera “critica” ai bambini di oggi, che rischiano di passare tutta la loro infanzia tra la fotocamera e lo schermo di un tablet piuttosto per strada o in giro come abbiamo fatto io e tutti quelli della mia età ”.

Fammi dimenticare è il primo singolo del cantautore romano Sala, in rotazione radiofonica e disponibile sui principali store digitali.

Un brano nostalgico dal testo intimo e malinconico, ma con un suono leggero e sognante che invita a guardare al domani. Perché il meglio deve ancora arrivare.

Fammi dimenticare è una canzone che si traduce in una richiesta di aiuto, come racconta Sala :

“Un aiuto a non essere troppo nostalgici verso il passato e l’auspicio di un evento, un incontro, che può osare nuovo slancio ed entusiasmo, usare cosi” di cadere nella malinconia ”.

Fammi dimenticare è stata registrata e registrata da Sala insieme a Federico Nardelli (Ligabue, Gazzelle, Fulminacci, Galeffi)ed è il primo singolo estratto dalla disco di prossima uscita.

🎵 Suona come: Niccolò Fabi, Colapesce

CHI È SALA?

Sala scrive e suona canzoni da sempre. La prima è nata per amore e gli ha portato bene: lei è diventata sua moglie. Scrive di vita vissuta con l’autenticità di chi non si è mai affidato alle parole degli altri.
Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.