SETAK – Blusanza

Il videoclip di Blusanza, title trak dell’album d’esordio di Setak, pubblicato a maggio 2019. Il disco è entrato nella cinquina delle Targhe Tenco 2019 come miglior album in dialetto ed è il vincitore del Premio Loano Giovani 2020.

“Blusanza”, ovvero blues e transumanza, sentimento e appartenenza, vuole intendere una condizione dell’anima, uno sguardo sul mondo, la ricerca delle radici e gli spostamenti continui, nella ricerca continua di un nuovo futuro.

Blusanza è un luogo immaginario dello spirito – racconta SetaK. Ognuno ha una sua Blusanza, un suo “umore” del mondo’. Blusanza è il mio punto di osservazione interiore, il mio modo di leggere le cose, la trasposizione della mia condizione emotiva in musica e parole. Sono felice che sia finalmente nato anche il videoclip di questo brano per me così importante. Ringrazio Francesco Fatale che ne ha curato l’animazione, e ha permesso che diventasse di tutti noi”.

 

CREDITI

Animazione a cura di Francesco Fatale.

 

Setak: voce, chitarra, mandolino, chitarra slide

Fabrizio Cesare: organo, tastiere

Paolo Grillo: contrabbasso

Andrea D’Apolito: armonium

Carlo Di Francesco: shakers

Prodotto da Setak

Produttore artistico: Fabrizio Cesare

 

BIOGRAFIA SETAK

Setak, pseudonimo di Nicola Pomponi, è un chitarrista e cantautore abruzzese. Lo pseudonimo è un riferimento al soprannome della sua famiglia “lu setacciar”.

Nel 2019 esce il suo primo disco solista “Blusanza” interamente cantato in lingua abruzzese ma dalle sonorità internazionali. Il disco è finalista alle “Targhe Tenco” e finalista al Premio Parodi nel quale riceve il premio come “migliore reinterpretazione di un brano di Andrea Parodi”. Blusanza ha vinto il Premio Loano Giovani 2020.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.