SOFIA BUSCE’ – Milena

“MILENA”, il singolo d’esordio di SOFIA BUSCÈ.
Milena è una maschera e chi sceglie di indossarla non ha più una visione chiara dei rapporti, c’è ma non c’è realmente, non si interessa realmente all’altro, prevale la falsità come sola via di uscita. Si tratta di un atteggiamento vigliacco di chi non sa chiudere un rapporto per evitare la “tanto temuta” solitudine.
Musicalmente parlando è una contaminazione tra soul, jazz con qualche influenza latin, ma in chiave pop, l’obiettivo era creare un “mood”, uno stile nuovo che rappresentasse a pieno il significato del brano.
Spiega l’artista a proposito del suo nuovo inedito: «Chi non ha mai conosciuto una Milena in vita sua? Milena può essere chiunque, anche noi stessi a volte possiamo assumere i suoi atteggiamenti».
Il video ufficiale del brano è un backstage del backstage, che poi si trasforma in video ufficiale. È il racconto di come è nata la canzone, della presenza di Milena che è presente ma è quasi di disturbo, evidenzia l’assenza di rapporto tra due persone che non si capiscono.
Link videoclip ufficiale: https://youtu.be/qdzS6LO0-fg
Biografia
Artista classe ‘96, fin da giovanissima si avvicina al mondo musicale ed è proprio durante la sua prima esibizione, a 16 anni, che l’emozione provata con il pubblico la spinge a credere nella sua passione ed iniziare il suo percorso artistico.
Amante dell’arte in tutte le sue forme, dal canto fino alla pittura. Cresciuta con la musica Soul, si avvicina anche al Jazz e alla musica Pop e Rock. Noa è la sua artista preferita nella quale si rispecchia in pieno.
È autrice dei suoi brani proprio per lo stretto legame che vive con la sua musica, le sue esperienze l’hanno portata a scrivere in italiano e francese, lingua che ha molto ispirato le sue canzoni. È proprio in Francia che da interprete diventa compositrice ed autrice dei suoi brani.
Conosce Massimo Calabrese nell’inverno del 2019, grazie ad un’amicizia in comune, e sarà proprio lui ad introdurla nel suo mondo artistico insieme a Marco Lecci e Lorenzo Meinardi, si dedicheranno alla sua produzione (etichetta JOINFORMUSIC).
Le molteplici contaminazioni musicali l’hanno portata alla ricerca di uno stile che fonde la semplicità con una elegante sofisticatezza.
Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.