STOLEN APPLE – Renegade Sun (Brexit)

“Renegade Sun (Brexit)” è il primo singolo degli Stolen Apple tratto dal nuovo album della band fiorentina intitolato “Wagon Songs”

Stolen Apple lineup: Riccardo Dugini (Voce, chitarra) Luca Petrarchi (voce, chitarra) Massimiliano Zatini (basso) Alessandro Pagani (batteria)

🎬 Video produced and directed by : noWareArt //

 

“Reclusione, alienazione, detenzione psichiatrica e isolamento: questo è, insieme, Brexit, la canzone del sole rinnegato. Perché rinnegata è la consapevolezza dell’insieme e della libertà. E la fottuta sorella conformista impera, mentre graffio le giornate, salto su un nuovo orizzonte e fisso nuove condizioni. Brexit è l’urlo fioco di un’umanità che si fa prigioniera e ficca la testa in un tubo.
 
Correggere, cancellare, buttare via tutto a piacere. Senza pietà, per favore.”
 
Descrizione Video

“Quando il mondo diventa sempre più piccolo e angusto, l’occhio può espandersi fino a trovare altre vie di fuga. Il video di “Renegade Sun (Brexit)”

per gli Stolen Apple è un’esplorazione sensoriale  tra realtà e memoria, realizzata con strumenti ottici, dispositivi di rilevazione scientifica, lacerti analogici strappati al tempo e object trouvé radicalmente trasformati.
Intorno alle nostre case c’è un abisso nascosto”.
Profilo noWareArt
“Ottica, organica, disorganica. noWareArt cerca la vita dove si nasconde. Plasma l’analogico nel digitale. E viceversa”
Profilo Stolen Apple
 
Libero progetto d’espressione musicale, la band nasce a Firenze nel 2008
dalle ceneri dei Nest, autori di due lavori pubblicati rispettivamente per Urtovox/Audioglobe (“Drifting”, 2001) e Zahr Records/Blackcandy – Audioglobe (“Isnt’ it?, 2007). Dal nucleo originario, (materiale e notizie su myspace.com/nestband) restano due membri fondatori, Riccardo Dugini (voce, chitarra) e Luca Petrarchi (voce, chitarra); a completare l’organico Massimiliano Zatini, già aggregato ai Nest come percussionista in alcuni esperimenti acustici e qui al basso ed Alessandro Pagani (batterista dei Subterraneans ed una delle menti di Valvola/Shado Records), già presente nella formazione per un periodo
a metà degli anni ’90 quando il gruppo era denominato Malastrana.
DISCOGRAFIA:

⦁ “TRENCHES” (Audioglobe, Clearspot, 2016)
⦁ “WAGON SONGS” (Autoproduzione, 2020)

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.