ALESSIO CATERINI – Michela

“Michela”, il coraggio di parlare di Femminicidio nel primo singolo di Alessio Caterini. 

 

Michela è il singolo di lancio del cantautore Alessio Caterini, dalle forti sfumature pop rock che racconta con dolore, e con un linguaggio diretto, il tema del femminicidio.
Michela, già portato al pubblico live in numerose occasioni da Alessio, e riscuotendo diversi premi, racconta dal punto di vista di un amico la vita di Michela, giovane donna la cui vita è tristemente segnata dalla presenza della violenza domestica del suo compagno. Michela non riesce ad opporsi a questo amore, che la renderà sempre più fragile fino al doloroso finale della sua esistenza. La penna di Alessio, estremamente cruda, ma allo stesso tempo sincera, e l’arrangiamento dalle forti sfumature rock rendono a pieno il tema del Femminicidio e la storia di Michela, vittima di un’amore “malato”.

 

Biografia di Alessio Caterini:  Alessio Caterini nasce a Roma ed inizia la sua carriera musicale all’età di otto anni, quando si iscrive al suo primo concorso canoro organizzato dal Maestro Riccardo Paolucci nel suo paese. Crescendo, inizia a scrivere le sue prime canzoni, e verso i sedici anni forma una band con il quale sviluppare le proprie capacità sia artistiche sia autoriali/

compositive. Le soddisfazioni non tardano ad arrivare, infatti Alessio inizia ad esibirsi live con la sua band in varie
manifestazioni (tra cui Emergenza Festival e Tour Music Fest), riscuotendo sempre un’ottimo successo. Si iscrive al Play Music Stop Violence tenutosi all’Alpheus tempo fa, vincendo il premio alla critica come miglior testo della manifestazione. Nello stesso anno, viene invitato, attraverso il suo corso musicale scolastico, ad uno stage presso il CET di Mogol, dove ha avuto la possibilità di confrontarsi con lo stesso Mogol e con professionisti del settore, che ne hanno sottolineato le capacità
compositive ed autoriali. Continua la sua carriera artistica esibendosi, nel corso degli anni, in altri importanti palchi Romani, tra cui spiccano Black Out, Stazione Birra, Locanda Blues ed Atlantico. Ad inizio 2018 viene notato da alcuni esperti del settore,
che lo portano a collaborare con Giampiero Artegiani alla stesura di alcuni brani, salvo poi interrompere prematuramente la collaborazione e la realizzazione di questi progetti per l’inaspettato decesso di quest’ultimo. E’ a Febbraio del 2019 che finalmente arriva la firma sul suo primo contratto con la The Bluestone Records, con la quale al momento è al lavoro sul suo primo album. Da allora, si sono aggiunte alla bacheca un secondo posto nella finale del concorso “Funny Festival”, ed un premio dellla critica nella finale del concorso “Premio Cuore in Musica”.

 

CREDITI di “Michela”:

  • Una produzione The Bluestone Records.
  • Arrangiamento, Mix e Master: A. Luciani.
  • Scritto da: Alessio Caterini.
Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.