ASHI – Numero Uno

La band capitolina degli Ashi continua alla grande il suo percorso e cavalca senza intoppi la brulicante scena musicale del bel paese: in radio e su Youtube arriva infatti Numero Uno, secondo singolo estratto dall’album fresco fresco di pubblicazione Corto Circuito Isterico!

Genuinamente romani, con un sound che strizza l’occhio al mercato discografico d’oltreoceano, gli Ashi collezionano negli ultimi mesi interviste, approfondimenti e recensioni particolarmente positive sul loro nuovo lavoro: Eugenio Iannetta di MelodyLane scrive “Il vero corto circuito è quello che loro innescano tra l’interpretazione standard dei generi e quello che miscelano. […] Dodici tracce che profumano di internazionalità, nonostante le forti radici nostrane, con un occhio oltre i confini del Bel Paese. Che esordio, complimenti e Antonio Bacciocchi di RadioCoop rincara la dose: “Il trio romano all’esordio con un album piuttosto particolare. La matrice è indubbiamente debitrice alla tradizione hard/metal/rock ma riesce ad assimilare influenze “estranee” come punk, post wave e addirittura ritmiche ska in levare. Una miscela apparentemente inconciliabile ma che in realtà funziona parecchio bene.”

Un ottimo debutto dunque, seguito dall’uscita del singolo Numero Uno: brano di denuncia contro l’illusione dell’uomo moderno che pensa erroneamente di essere al centro degli interessi di chi vuole solo vendere e guadagnare, in piena logica capitalista. Il videoclip che lo accompagna trasforma in immagini questa illusione diventandone lo specchio inquieto e martellante. Insomma, vi hanno convinti di essere il Numero Uno ma ahimé – come dicono gli Ashi – “in un sistema binario in cui l’altro valore è zero!”

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.