GAIA GENTILE – Fuori tendenza

 

FUORI TENDENZA è un brano che descrive la personalità dell’artista a tutto tondo. Gaia Gentile si rivela, mostrandosi completamente a suo agio in una condizione di leggerezza e spensieratezza. Attraverso una musica senza veli e senza compromessi, FUORI TENDENZA esce fuori dal tunnel delle scelte facili per dare spazio a qualcosa di vero, profondo e unico.

 

«L’obiettivo di “Fuori Tendenza” – spiega Gaia – è di voler stimolare in ognuno di noi quel desiderio di mostrarci così come siamo: così “Fuori Tendenza”, “Fuori Provincia” e “Fuori di Testa”».

 

IL VIDEO

Gaia Gentile in questo esperimento video in collaborazione con il regista Giuseppe Marco Albano ha ripensato il suo concetto di “fuori tendenza” attraverso un percorso artistico fatto di opere d’arte al femminile. Durante il videoclip, la protagonista diventa interprete delle sue opere d’arte preferite. Le opere d’arte interpretate, che rappresentano un punto di riferimento importante per la vita artistica di Gaia sono: Man Ray, con “Le Violon D’Ingres” opera surreale che concettualizza la musica stessa in un personaggio femminile completamente fuori dagli schemi e manifesto di un periodo esso stesso fuori tendenza; Frida Kalo, che tende a sottolineare la personalità di Gaia e lo spirito di quest’opera: indipendenza, libertà di essere e di esprimersi; Giuditta di Klimt e Tamara di Lempicka nella rappresentazione schietta e senza veli di personaggi femminili forti e diretti, fuori dagli schemi per il loro periodo storico; Infine Andy Warhol con Pop Art di Marilyn Monroe che è la rappresentazione dell’opera d’arte e della mercificazione dell’oggetto d’arte concetto contro cui si schiera Gaia nell’intero disco “Sono Fuori”. Il video vuole dunque enfatizzare la libertà di espressione dietro questo nuovo progetto discografIco.

Video interamente svolto in una vera bottega d’artista, con un bellissimo colpo di scena sul finale…

Gaia si scopre l’artista di se stessa e ricalca il concetto di essere felicemente e volutamente “fuori tendenza”.

CREDITS

CREW LIST PRODUZIONE: BOBO STUDIO SAS PRODUZIONE ESECUTIVA: FILM FOUND FAMILY CINEMA PRODUCTION REGIA E MONTAGGIO: GIUSEPPE MARCO ALBANO EXECUTIVE PRODUCER: ANDREA FERRANTE DOP: ANGELO STRAMAGLIA SCENOGRAFIA: VALENTINA SAVINO COSTUMI: ROSA LORUSSO MAKEUP: GIORGIA LIGUORI RENTAL MDP & LIGHT: CAMERA SERVICE GROUP APULIA SRL DIRETTORE DI PRODUZIONE: LUCA PIETRO VICANO COLOR GRADING: ROSARIO BALISTRERI VFX: MARTIN CAEZZA GAFFER: FEDERICO MAZZACANE FOCUS PULLER: FRANCESCO RIBEZZO AIUTO MDP: CARLO MURÈ FOTOGRAFO BACKSTAGE: UMBERTO LOPEZ COVID MANAGER: VIRGINIA MINECCIA OPERE ARTISTICHE: NMR DI ANNAMARIA CACCIAPAGLIA SI RINGRAZIA: IDEALFLORA DI MICHELE CAGNETTA – PALO DEL COLLE (BA) SHOW LOUNGE – PALO DEL COLLE (BA) CLUB FIAT 500 – BISCEGLIE (BT) BERARDINO DA SIENA VILLA SILVIA ARREDO – BARI

L’ALBUM

SONO FUORI è un disco che nasce con l’intento di trasmettere un messaggio sincero e schietto: senza l’utilizzo di troppe parole, racconta di una personalità genuina che non ha paura di esporsi, dove la musica parla pop d’autore con contaminazioni elettroniche che supportano l’intimità dei pezzi. Vincitore del bando “Programmazione Puglia Sounds Record 2020/2021 / REGIONE PUGLIA – FSC 2014/2020 – Patto per la Puglia – Investiamo nel vostro futuro“, l’album assume quella particolarità in più proprio per il suo essere spontaneo, allegro e diretto. Un disco che coniuga il pop, la dance, le armonie jazz fino ad arrivare alla canzone d’autore. Ogni brano racconta le mille sfaccettature di Gaia Gentile: una ragazza piena di vita, perdutamente innamorata dei suoi due bei pastori maremmani, che “ha sempre fame” di emozioni e che si “gasa” quando la musica suonata dallo strumento fisico convive con la musica elettronica. In un mondo musicale oramai “usa e getta”, SONO FUORI vuole lasciare un segno a chi lo ascolta.

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.