GIUSEPPE TERRANOVA – Un volo sulle vecchie cose

Un volo sulle vecchie cose”, il nuovo singolo del cantautore cosentino Giuseppe Terranova. Il brano scritto da lui, Remo Elia e Luca Sala, racconta la consapevolezza degli errori commessi nel passato.


“Oggi si cantano canzoni anche solo per piacere alla gente e creare il tormentone, invece, io canto i miei brani per sfogarmi, liberarmi da qualcosa che non è sempre possibile dire alle persone lontane di cui non si hanno più i contatti.”
 – commenta Giuseppe Terranova – “Il titolo Un volo sulle vecchie cose è la frase dominante del testo, perché ci fa capire come dagli sbagli fatti in passato abbiamo imparato la lezione. Spero che, tanta gente possa rispecchiarsi nel mio brano”.
Il singolo è accompagnato da un videoclip per la regia di Andrè Conrad, girato a Francoforte sul Meno in Germania.


A proposito del video, il regista ha dichiarato:
 “Ho preferito realizzare il videoclip senza raccontare una storia con terze persone ma solo con Terranova, l’unico protagonista. Per sottolineare diverse frasi del testo si vede una seconda persona, cui vengono riprese mani e occhi. Sono un regista americano che gira il mondo per lavoro e Terranova ha talento, e mi ha trasmesso tanto con la sua musica”.

 

Classe ’95, Giuseppe Terranova è un giovane cantautore cosentino. All’età di 13 anni inizia le sue prime lezioni di chitarra. Si esibisce per la prima volta in pubblico a quattordici anni solo voce e chitarra e dopo un anno inizia a prendere lezioni private di canto. Nel 2012 si esibisce in alcuni piano-bar proponendo alcune cover di cantanti italiani riarrangiate in modo personale. Dopo alcune esperienze nell’ambito musicale, nel 2015 pubblica il singolo “Scrivo” accompagnato dal suo primo videoclip. Dal 2017 collabora con Remo Elia e Luca Sala, autori di “Noi caso mai” dei Tiromancino e “Non è l’inferno” di Emma Marrone. Nel 2019 partecipa ad Area Sanremo, ottenendo un ottimo riscontro classificandosi tra i primi 60 su circa 4000 candidati. Sempre con i due autori è al lavoro per il suo primo album, la cui uscita è prevista nel 2020.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.